Pronto soccorso varesino al collasso. In difficoltà gli altri PS

Un "lunedì nero" per l'eccesso di ricoveri ha costretto il reparto a chiudere le accettazioni. Ambulanze dirottate negli altri ospedali dove si è registrato qualche problema

Un lunedì nero come non se ne vivevano da tempo e un martedì da fiato corto.
L’inizio di settimana al pronto soccorso di Varese ha registrato una situazione da "tutto esaurito" tanto che, nel corso della mattina, erano state bloccate le accettazioni mentre le ambulanze erano state invitate a rivolgersi ad altri plessi. Solo nel pomeriggio, personale medico e infermieristico ha potuto tirare un po’ il fiato smaltendo la lunga fila di barelle che stazionavano ovunque. Nell’emergenza, però, si sono ritrovati anche altri ospedali, innanzitutto Tradate che dai tradizionali 140 casi quotidiani si è vista arrivare 191 pazienti e Busto che ha registrato 231 accessi, contro la media di 180.

«Si è verificata una situazione anomala legata a condizioni che, abitualmente, non provocano alcun disagio – ha spiegato il direttore generale dell’azienda ospedaliera Walter Bergamaschi – Stiamo registrando un accesso di pazienti anziani multipatologici che vengono seriamente debilitati dalla forma preinfluenzale in circolazione e che si rivolgono giustamente a noi. La ciclica situazione di sofferenza del nostro pronto soccorso è da tempo all’attenzione dell’azienda. Domani, in occasione della riunione per commentare le attività svolte durante i mondiali di ciclismo, faremo un’ulteriore analisi della situazione».

Anche oggi, pur senza allarmi o gravi difficoltà, al pronto soccorso varesino l’attività è decisamente elevata. Nessuna complessità si registra, invece, negli altri ospedali della provincia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.