Quattordicenne vende i gioielli della madre, i carabinieri li recuperano

Due commesse di altrettante gioiellerie di varese denunciate per incauto acquisto. Il valore della merce sottratta e restituita alla donna è di circa 2500 euro

Aveva pensato di raccogliere un discreto gruzzolo vendendo i gioielli della madre. Ma l’idea di una quattordicenne di Porto Ceresio è stata vanificata dall’intervento dei carabinieri. In più occasioni il giovane aveva messo da parte vari monili e gioielli in oro e, con un amico ventenne del luogo, si era recato in due diverse gioiellerie del centro di Varese. La madre del minore, insospettita dall’anomala e graduale scomparsa di gioielli ha deciso di raccontare tutto ai carabinieri che in poche ore hanno risolto “il giallo”. Risultato: identificate e denunciate in stato di libertà le commesse delle due gioiellerie di Varese, M.E., 34enne di Vergiate e G.D., 48enne di Morazzone, per “incauto acquisto”. La merce, per un valore complessivo di 2500 euro, ancora custodita nelle cassaforti dei negozi, è stata interamente recuperata e restituita alla donna.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.