“Ridare slancio al mondo delle costruzioni si può”

Questo è l’obiettivo di Ediltek 2008, la nona edizione della Fiera dell’edilizia che si terrà a Malpensafiere dal 14 al 16 novembre

Negli ultimi cinque anni l’organizzazione del cantiere edile ha subito profonde trasformazioni. I cambiamenti che hanno investito le tecniche di costruzione degli edifici, siano essi destinati ad uso civile, industriale o commerciale, sono di portata di gran lunga superiore a quelli avvenuti nei cinquant’anni precedenti. E tutto ciò in un momento in cui il comparto edile vive una fase di rallentamento. Difficile a volte guardare avanti e pensare ad investire. Eppure in questo, come in nessun altro periodo storico, c’è bisogno di puntare sull’innovazione, sulle nuove tecnologie, per affrontare ben equipaggiati le sfide del futuro. In questo contesto, Ediltek, la Fiera dell’edilizia che quest’anno ritorna a Malpensafiere per la nona edizione, si pone un obiettivo ambizioso: ridare slancio al mondo delle costruzioni, iniettare un po’ di ottimismo, spingere gli esperti del settore a confrontarsi e a cooperare per trovare nuove soluzioni, spingendo le stesse istituzioni a intervenire nel proprio ambito di competenza.

“Una manifestazione come Ediltek si rivolge agli operatori del comparto edile, offrendo un’opportunità concreta per incontrare il proprio mercato di riferimento” – commenta Gianpietro Ghiringhelli, Direttore generale di ANCE (Associazione nazionale costruttori edili) di Varese – “Un mercato in cui attualmente la domanda finale proviene principalmente da due tipologie di target: giovani coppie ed extracomunitari, che vogliono acquistare la prima casa; tutti coloro che desiderano migliorare la propria abitazione, mediante l’applicazione di tecnologie domotiche e sistemi per lo sfruttamento delle energie alternative, garanzia di una sensibile riduzione dei consumi e conseguentemente dei costi. Questa seconda fascia di mercato, sensibile anche a temi legati all’ecologia, offre spunti particolarmente interessanti, rappresentando il pubblico di riferimento per tutte quelle imprese che puntano sulla qualità e sull’innovazione. Queste imprese individuano la risposta adatta alle esigenze del proprio target in iniziative come Eco&nergia, Ecofire e Casa 21, che arricchiscono il panorama di proposte di Ediltek 2008, offrendo una vetrina delle tecnologie più all’avanguardia per automatizzare il funzionamento delle abitazioni, renderle sempre più confortevoli, amiche dell’ambiente, della nostra salute, ma anche delle nostre tasche”. Chocolat Pubblicità, Segreteria organizzativa di Ediltek, ha lavorato per rendere la manifestazione fieristica sempre più ricca. “Eco&nergia, il Salone delle energie rinnovabili, giunge quest’anno alla terza edizione” – commenta Pietro Garavaglia, titolare di Chocolat Pubblicità, – “Il successo riscosso in passato e la valutazione delle richieste del mercato ci hanno spinto ad ampliare lo spazio destinato a questa iniziativa. Una grande novità di quest’anno è Ecofire, che si rivolge agli specialisti dei sistemi di riscaldamento a legna, individuando nelle biomasse vegetali una fonte di energia rinnovabile, non inquinante ed economica. Ed ancora, Casa 21 che conquisterà il pubblico con gli effetti speciali della cucina ecosostenibile, tutta domotica e impatto zero. Lo spazio riservato a Casa 21 ospiterà anche un cuoco di fama europea, che intratterrà i visitatori della fiera coinvolgendoli in un’esperienza di showcooking a risparmio energetico. Grandi novità anche nelle aree dedicate al trasporto e alle macchine movimento terra. Non mancheranno prove tecniche direttamente sul campo”.

Se Ediltek trova una risposta alle esigenze della cosiddetta fascia “alta” di mercato, la manifestazione si rivolge anche a quella fetta di popolazione che pensa all’acquisto della prima casa e che si trova ad affrontare i problemi legati al costo del mutuo. Una domanda che non può essere soddisfatta solo con l’offerta tradizionale e che ripropone un tema di grande interesse: il social housing. “Oggi oltre il 75% dei comuni non ha ancora provveduto a sostituire con il PGT – Piano di governo del territorio – i vecchi ed esauriti Piani Regolatori” – commenta Gianpietro Ghiringhelli – “E l’assenza dell’approvazione di tale sistema di regolamentazione si traduce in carenza di aree edificabili, con il conseguente aumento dei costi dei suoli disponibili. Inoltre, in previsione dell’approvazione dei decreti attuativi della legge quadro 6 agosto 2008 n. 133 i comuni devono prepararsi all’individuazione di aree da cedere a costo calmierato, sulle quali l’impresa privatamente andrà ad edificare per l’utenza di fascia medio-bassa che deve acquistare la prima casa. Insomma, tante nuove occasioni per investire nel mattone, che, da che mondo è mondo, è sempre stato e continuerà ad essere uno dei migliori investimenti. Durante i convegni previsti in occasione di Ediltek affronteremo la tematica del social housing, assieme ad altri interessanti argomenti, come ad esempio la sicurezza nei cantieri. Vista l’attualità delle tematiche anche quest’anno ci aspettiamo una grande affluenza”. L’appuntamento è con Ediltek dal 14 al 16 novembre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.