Scarcerato l’albanese che fuggiva contromano. Fu vittima di kanun

Il 23enne fermato per droga e rimesso in libertà era già noto per la vicenda della faida tradizionale

E’ stato scarcerato oggi Luan Kola, 23 anni, l’albanese che venerdì notte era alla guida di un’auto che, fuggendo dalla polizia, ha percorso la via Adamoli contromano. L’uomo era balzato agli onori della cronaca qualche mese fa per aver evitato l’esplusione dall’Italia in quanto vittima di una faida tradizionale albanese, il kanun. Giovedì notte viaggiava insieme a un kosovaro che aveva dietro 10 grammi di cocaina. Arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, sono comparsi oggi davanti al gip per la convalida dell’arresto.
Kola ha detto di non sapere che l’amico aveva la coca; quest’ultimo ha confermato e si è anche assunto la responsabilità delle fuga. Ha spiegato che gli è stata ritirata la patente, e per questo aveva chiesto a Kola di guidare la sua auto; quando ha visto la polizia si è spaventato e gli urlato di scappare.
Il kosovaro è finito agli arresti domicliari.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.