Semilibertà a Pietro Maso

Nel 1991 era stato condannato a 30 anni di reclusione per l'omicidio dei genitori

Il tribunale di sorveglianza di Milano ha concesso il regime di semilibertà a Pietro Maso, condannato a 30 anni di reclusione per l’omicidio dei genitori nel 1991. Maso, che sta scontando la pena nel carcere di Opera, aveva compiuto l’efferato delitto nella sua casa di Montecchia di Crosara, nel Veronese, per impossessarsi dell’eredità di famiglia. Ci vorranno un paio di giorni perché Maso possa uscire, ha detto il suo legale, Mariapia Licata. 
Mancano solo cinque anni al termine della pena, Maso sta lavorando, nei permessi premio e si è sempre comportato bene, ha ricostruito una sua vita e il suo avvocato si augura che con la semilibertà possa ricostruire anche un rapporto con la famiglia d’origine.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.