Si apre il processo per la scalata ad Antonveneta

L'ex governatore Fazio e l'ex banchiere Fiorani saranno tra gli imputati del processo che si celebra davanti ai giudici della seconda sezione penale

Si apre mercoledì 23 ottobre, il processo per la scalata alla banca Antonveneta. I giudici della seconda sezione penale dovranno giudicare se sono fondate le accuse di aggiotaggio e ostacolo agli organi di vigilanza contestate a  17 imputati tra cui l’ex governatore di Bankitalia Antonio Fazio e l’ex banchiere Giampiero Fiorani.

Nell’elenco degli accusati ci sono insieme a due società come persone giuridiche anche Francesco Frasca, ex responsabile della vigilanza di Bankitalia, il senatore di Forza Italia, Luigi Grillo, l’ex amministratore delegato di Unipol Giovanni Consorte, e Ivano Sacchetti il suo vice. Altri protagonisti della vicenda come il finanziere bresciano Emilio Gnutti, gli immobiliaristi Stefano Ricucci e Danilo Coppola sono già usciti dopo aver patteggiato la pena, procedura seguita anche da Consorte e Fiorani per una parte di accuse.

L’inchiesta aveva preso il via dall’esposto presentato dagli olandesi di Abn Ambro, avversari della Banca Popolare Italiana di Fiorani nella lotta per l’acquisizione e il controllo della banca padovana.

Il processo non sarà breve, considerando la delicatezza della materia trattata. A presiedere il collegio ci sarà Gabriella Manfrin che già si occupa del processo a 5 banche estere per aggiotaggio in relazione al crac Parmalat e di quello al presidente di Mediaset Fedele Confalonieri, accusato di frode fiscale in relazione ai presunti fondi neri dei diritti tv di Mediaset.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.