Si ubriaca e picchia la moglie, arrestato

È successo questa notte a Lavena Ponte Tresa. La donna ha riportato contusioni varie

Si è ubriacato e ha picchiato la moglie fino a che i vicini di casa non hanno allertato i Carabinieri. È finito quindi in manette L.A., 27enne di origine marocchina, che abita regolarmente a Lavena Ponte Tresa.
I fatti risalgono a ieri sera, mercoledì 1 ottobre, quando fra l’uomo – evidentemente ubriaco – e la moglie 46enne  hanno iniziato a litigare per futili motivi. Poco dopo il 27enne ha iniziato a picchiare la donna causandole varie contusioni. Nel frattempo le urla della moglie hanno allarmato i vicini, che hanno subito avvisato i militari intervenuti sul posto con tre pattuglie.
L.A. è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali e si trova ora nel carcere dei Miogni a disposizione del Sostituto Procuratore dottor Masini
La donna è stata invece trasportata in ambulanza presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Luino, dove le hanno riscontrate contusioni multiple, con prognosi di dieci giorni.
La tempestività della segnalazione dei vicini e dell’intervento dei Carabinieri hanno sicuramente evitato che l’episodio si trasformasse in tragedia. Queste sono state le parole dette dalla donna in lacrime che ha ripetutamente ringraziato i soccorritori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.