Sim card intestate a persone inesistenti, sequestrato negozio

Vari i reati contestati ai due gestori, fra cui truffa e ricettazione

Nella serata di venerdì tre ottobre i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Busto Arsizio hanno posto sotto sequestro un negozio di telefonia in via Monte Ceneri a Milano. L’esercizio era gestito da una coppia di cittadini cinesi che vendevano sim card intestate a persone inesistenti o del tutto all’oscuro dell’utilizzo illecito delle loro generalità.

Vari i reati contestati ai due indagati: truffa ai danni dei principali gestori nazionali di telefonia, ricettazione in relazione alla illecita provenienza delle sim card, illecito trattamento dei dati personali e sostituzione di persona in ordine all’utilizzo illegale delle generalità di ignari soggetti italiani e stranieri.

Secondo le primissime indagini le sim card erano per soggetti stranieri ed è, secondo i Carabinieri, più che probabile che il loro utilizzo fosse destinato anche allo svolgimento di attività illecite quali i traffici di droga. Le sim card sequestrate, in tutto 64, venivano vendute senza alcuna formalità dietro il pagamento di quindici euro cadauna. Nell’esercizio sequestrato oltre a telefoni e sim card erano in vendita anche bilancini di precisione dello stesso tipo utilizzati per la pesatura degli stupefacenti.

Il negozio è stato individuato perché si inserisce all’interno di un’operazione antidroga che nei giorni scorsi aveva portato all’arresto di alcuni spacciatori.
La Procura della Repubblica di Milano è competente per il caso, mentre una segnalazione è stata inoltrata all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.