Spacciatore albanese patteggia quattro anni e mezzo

Confiscata la sua villa, acquistata coi proventi dell'attività illecita. Gli erano stati sequestrati un chilo e mezzo di coca

Ha patteggiato quattro anni e mezzo di reclusione davanti al gup Chiara Venturi un 41enne albanese residente a Somma Lombardo accusato di detenzione e spaccio di stupefacenti dal sostituto procuratore Luca Gaglio della Procura bustese. L’uomo vedrà anche confiscata la sua lussuosa villa, comprata parte in contanti con i ricchi proventi dello spaccio e parte con mutui (concesi peraltro ad una persona ufficialmente disoccupata e dai magri redditi). Un anno fa i Carabinieri sequestrarono nella casa un chilo e mezzo di cocaina e lo arrestarono dopo un’attenta indagine. L’abitazione, vera centrale dello spaccio, passa quindi al demanio e sarà messa all’asta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.