Spettri e vampiri? E’ Halloween, state su di giri

La festa dei Santi, la celebrazione dei defunti, l’Unità Nazionale: il dovere ci chiama questo fine settimana. Ma per una notte delle streghe da urlo seguite i nostri consigli

Potete chiamarla Ognissanti, dirlo all’americana e ribattezzarla Halloween, rimanere in Italia e scegliere Tutti i Santi ma, se la matematica non è un’opinione, quest’anno il ponte dei morti ce lo scordiamo. Cade infatti di sabato la festa di Ognissanti e niente ponti quindi. Qualcuno di sicuro ne avrà approfittato lo stesso e sarà andato ad aprire le case di montagna, dove, visto il tempo, sembrerà già Natale. Altri ancora, ligi al dovere, non rinunceranno a: tirar fuori il cappotto (che la tradizione vuole indossato non prima dei morti), elargire manciate di caramelle al grido di “Dolcetto o scherzetto”, fare una capatina almeno in un cimitero. Se poi siete in cerca di qualcosa di speciale da fare seguiteci: da venerdì a sabato c’è molto da fare nella provincia dei laghi.

Halloween party
Per dare un’aria spettrale ad ogni festa di Halloween che si rispetti basta una zucca intagliata a dovere con una candela accesa all’interno. Se poi volete proprio esagerare potete anche travestirvi: streghe, fantasmi, vampiri, pipistrelli…..non ci sino limiti nella notte di Halloween, l’importante è che l’effetto finale sia terribile poiché serve per spaventare gli spiriti che si agitano nella notte delle streghe. Bene, una volta conciati a dovere vediamo dove mandarvi venerdì sera. A Varese c’è Il Cavedio che propone orrori culinari da degustare. In pieno stile Andrew Zimmern.
Horror medioevale a Somma Lombardo dove la festa in maschera prevede una visita guidata notturna al Castello Visconti di San Vito. Tra il Castello, via Mazzini e piazza Scipione non mancheranno stand, intrattenimenti musicali, e un programma dedicato ai bambini. Pure a Fagnano Olona la notte delle streghe la si passa al Castello Visconteo: alle 20.15 la camminata in notturna tra spettacoli, sorprese e polenta al termine (Per informazioni: 0331-618124). Chi preferisce la musica può andare alla CoopUF di via De Cristoforis: alle 21.30 ci sono i “Fatima & Friends” con un repertorio che spazia dal blues al soul, al rock ed al pop, rivisitate con arrangiamenti che esprimono la versatilità dei musicisti che ne fanno parte. Sempre a Varese, al Liceo Musicale, The Piedmont Brothers Band, gruppo varesino-statunitense, presenta il suo CD di esordio Bordertown. A Busto Concerto Gospel dei Joyful Singers. Ore 22, Sala ProBusto in via Cesare Battisti. Per informazioni: 347-2307202

Tra le bancarelle
Domenica sembra che la pioggia ci concederà un po’ di tregua:
potrebbe essere l’occasione per fare due passi tra le bancarelle. A Castiglione Olona, per esempio, dove c’è la Fiera del Cardinale. Oppure a Fagnano Olona con il Mercatino Barlafuss, a Gallarate con articoli artigianali e prodotti enogastronomici della tradizione trentina. Domenica al Monastero di Torba tradizionale appuntamento pomeridiano con fragranti caldarroste e vin brûlé da accompagnare a una visita approfondita degli affreschi altomedievali del Monastero.

Incontri con la storia
Prima i Santi, poi i morti e dopo ancora la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Esattamente novanta anni fa, il 4 novembre 1918, aveva termine la Grande Guerra, un evento che ha segnato in modo profondo e indelebile l’inizio del ‘900, che ha determinato radicali mutamenti politici e sociali e che è stato il conflitto più sanguinoso di tutti i tempi. L’Italia lo ricorda e Varese anche, e sono tante le iniziative da segnalare. A Somma Lombardo con una mostra che parte dai moti insurrezionali del 1848 scoppiati contro l’Austria sino alla fine della 2ª Guerra Mondiale

A Busto Arsizio, Varese e Luvinate con celebrazioni solenni. Scelgono l’arte anche Cairate con esposizioni di “La Domenica del Corriere”, “Il Corriere dei piccoli”, “La Tradotta”, “Il Mondo” e molti altri giornali d’epoca e Luino con una cronistoria della Guerra vista attraverso le suggestive tavole di Achille Beltrame pubblicate da “La Domenica del Corriere”.

Duemila letture
Don Mazzi, Paolo Giordano e Andrea de Carlo scalderanno la platea del Teatro Condominio “Vittorio Gassman” di Gallarate questo fine settimana per “Duemilalibri”, la settimana del libro e dell’autore che chiude proprio domenica sera. Don Mazzi sabato ospite della Città dei Due Galli sabato sera alle 21, Paolo Giordano domenica alle 18. Alle 21.00 reading con Andrea De Carlo.  Di sicura suggestione “…E tutti dormono sulla collina…”, la serata di letture dall’Antologia di Spoon River che Silvio Raffo terrà al Cimitero Vecchio di Viggiù domenica alle 21.00. Per informazioni: 0332/486510.

Musica e cinema con un occhio al sociale
Una rassegna di cinema, spettacoli teatrali e concerti che vogliono guardare al sociale, ai giovani e alle interculture: è quella appena iniziata a Varese in Sala Filmstudio ’90 (via De Cristoforis 5) e che toccherà diversi luoghi della provincia. Il primo appuntamento venerdì sera prevede l’incontro con Enzo La Forgia e Giovanna Ferloni e la presentazione del libro “Salamele & Kebab- Incontri di culture in una provincia lombarda”. Sabato si terrà invece la  proiezione del film “Cover Boy”, pellicola in prima visone di Carmine Amoroso che scava nelle differenze di due giovani nati, uno in una società capitalista, l’altro in quella comunista del blocco ex-sovietico.
A seguire il concerto ska degli “Hardskount”, gruppo varesino che dalle 22, animerà le Cantine della Coopuf di Via De Cristoforis.Per la programmazione delle sale e gli orari, consultate il nostro canale di cinema.

Streghe e fantasmini fan la gioia dei bambini
Se i vostri figli, ora di domenica, si saranno ripresi dai bagordi di Halloween li potete portare a Cazzago Brabbia per una domenica burattina fatta di storie impigliate tra i rami di un albero e di parole imbrigliate tra le foglie tutte da liberare. Tre gli spettacoli, alle 10.45, 15 e 17. Adatto dai 3 anni in su. Ingresso: euro 6, soci euro 5. Per informazioni e prenotazioni: 0332/964402.
Sempre di storie e parole in libertà si parla domenica pomeriggio a Varese con “Storia di un palloncino”: attraverso il personaggio del Palloncino azzurro i bambini diventano protagonisti di una storia che parla della voglia di libertà, del senso di responsabilità e del filo che lega il mondo ideale che si desidera, con il provare, insieme agli altri, a realizzarlo. Ingresso euro 5,00. Cinema Teatro Nuovo, viale dei Mille n. 39, ore 16.

Appuntamenti di campionato
Infine ecco tutti gli appuntamenti di campionato per gli amici sportivi.

Naturalmente, in Provincia c’è molto di più: date un’occhiata per questo alla nostra agenda degli appuntamenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.