Spike Lee, in sala la Resistenza tra le polemiche

Esce "Miracolo a Sant’Anna", pellicola sull'eccidio nazista del 1944. Nel film il ruolo dei soldati di colore per la liberazione e la lotta partigiana

Non accenna a stemperare la polemica sul film “Miracolo a Sant’Anna” dell’americano Spike Lee. Polemica dai contorni ancora da definire perché il film non è ancora uscito nelle sale italiane (uscita prevista il 3 ottobre) e alcuni partigiani, che hanno avanzato le prime lamentele sulla ricostruzione storica, non hanno ancora visto la pellicola.
“Miracolo a Sant’Anna” è un film sulla Resistenza, basato su alcuni punti del libro di James Bride che ricostruisce la strage di 560 civili ad opera dei tedeschi nell’agosto del 1944, una delle peggiori stragi compiute in Italia in quel periodo. Nel mirino dei parenti delle vittime è finito l’incipit del film (lo stesso del romanzo), secondo cui, nella finzione narrativa, la causa scatenante della strage è imputata a un partigiano che ha tradito i compagni.
Alcuni parenti delle vittime hanno chiesto alla produzione di poter visionare il film prima dell’uscita, per poter correggere eventuali “sbagli”. Ma Spike Lee e la produzione hanno loro negato questa possibilità.
Dopo giorni di polemiche, “Miracolo a Sant’Anna” è stato visto nella serata di giovedì dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che l’ha definito un film intenso e drammatico ed è anche un omaggio all’Italia, alla Resistenza e alle vittime della guerra. Non vedo spazio per polemiche in questa ricostruzione”.
Anche il direttivo dell’Anpi in un comunicato ha cercato di stemperare i toni della polemica ripresa da tutti i giornali nazionali. Secondo l’associazione “non è compito dell’Anpi formulare giudizi sul film, sul suo valore storico e cinematografico: la storia è liberamente tratta da un libro che somma dati storici all’opera della fantasia dell’autore”.
Il film di Spike Lee, autore di pellicole molto coinvolgenti in cui ha sempre cercato di dare voce a chi non aveva diritti, come Malcom X, Fa la cosa giusta, La 25esima ora, esce nelle sale italiane venerdì 3 ottobre. Tra gli interpreti anche il nostro Pierfrancesco Favino, nella parte di un partigiano. Sarà il pubblico a decidere se la polemica avrà ancora un seguito oppure se il merito dell’opera sarà invece l’intensità e il trasporto che è capace di generare il regista americano.

Galleria fotografica

Miracolo a Sant'Anna 4 di 14
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Miracolo a Sant'Anna 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.