“Striscioni contro la Gelimini fuori dalla scuola: inaccettabile”

La Lega Nord richiama la Pizzigoni: “va bene la laicità, ma dove sono l'apartiticità e l'apoliticità?”

riceviamo e pubblichiamo

La Scuola Pizzigoni ha esposto moltissimi striscioni sindacali contro la Riforma della Scuola del Ministro Gelmini. Iniziativa democratica, ma secondo la Lega un po’ eccessiva. Ognuno ha infatti diritto di esprimere le proprie opinioni, ma senza eccedere. Nelle scuole vi sono le bacheche sindacali per esporre questo genere di avvisi, in modo che i genitori e gli insegnanti, ovvero tutti maggiorenni e vaccinati, possano leggere, capire, documentarsi ed avere la capacità dialettica di esprimere un’opinione in proposito.

Diverso invece è riempire una scuola pubblica di striscioni. Pericoloso coinvolgere anche i minorenni in dibattiti politici di questo tipo, visto che non hanno la possibilità di leggere direttamente il testo della riforma e giudicare da persone mature. La scuola dovrebbe essere formativa, non inculcare pareri politici preimpostati da partiti o da sindacati. Bisogna capire infatti che i bambini credono quasi ciecamente ai propri insegnanti. Chiediamo, in nome della coscienza civica e in nome della tanto decantata laicità della scuola, di avere un occhio di riguardo anche per i giovanissimi alunni.

Ricordiamo che, oltre alla laicità della scuola, esistono anche altri valori inderogabili come l’apoliticità e l’apartiticità. Bisognerebbe evitare di fare propaganda politica coinvolgendo in modo così plateale anche i minori. Vorremmo capire se anche questa volta dalla scuola ci verranno a propinare un’altra lezione sui regolamenti scolastici applicati alla lettera, come successe già l’ultima volta quando la benedizione natalizia venne annullata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.