Tagli alle indennità dei dipendenti comunali, Forza Italia chiede chiarezza

Nota del coordinatore comunale Forza Italia-PdL Milena Melato

Riceviamo e pubblichiamo

 

Tagli alle indennità dei dipendenti comunali, Forza Italia chiede chiarezza e soluzioni efficaci all’amministrazione comunale, denunciando la gestione irresponsabile del bilancio che ha sforato il patto di stabilità per 3 milioni e mezzo di euro nel 2007.

Il coordinamento cittadino di Forza Italia chiede chiarezza all’amministrazione dopo le notizie riportate dalla stampa locale in merito al taglio delle indennità dei dipendenti comunali, che sarebbero una conseguenza del mancato rispetto del patto di stabilità da parte dell’amministrazione comunale. Forza Italia chiede innanzitutto che su questo tema venga fatta la massima chiarezza da parte della Giunta: i cittadini cardanesi e gli stessi dipendenti comunali meritano di essere informati dettagliatamente su quanto sta accadendo. Riteniamo poco opportuno che certe notizie appaiano sulla stampa e vengano commentate limitandosi esclusivamente ad assicurare in modo generico che il problema verrà risolto. E’ giusto e doveroso provvedere a trovare delle soluzioni per garantire i nostri dipendenti, però è altrettanto doveroso farlo nella massima trasparenza.

D’altra parte non possiamo che denunciare per l’ennesima volta l’irresponsabilità dell’amministrazione comunale nella gestione del bilancio dell’ente. Ci riferiamo in particolare agli oltre 3 milioni e mezzo di euro di sforamento del patto di stabilità nel 2007. Una scelta dovuta esclusivamente alla politica di spesa pubblica a dir poco allegra messa in atto in questi anni dall’amministrazione di centrosinistra, che ha realizzato opere faraoniche e in molti casi non prioritarie indebitandosi oltre il consentito. Il mancato rispetto delle regole nazionali del patto di stabilità porterà a delle conseguenze negative per la macchina comunale e per i cittadini: la questione del taglio delle indennità ai dipendenti è solo il primo campanello d’allarme di una situazione che è stata irresponsabilmente lasciata fuori controllo.

Di fronte a tali cifre di indebitamento, lascia di stucco sapere che i dipendenti comunali dovranno perdere una parte del loro salario mensile a causa delle scelte sbagliate di politica di bilancio. Quegli stessi dipendenti che dovrebbero invece essere valorizzati e adeguatamente supportati, considerando il fatto che Cardano al Campo continua a crescere ad un ritmo impressionante (siamo già oltre i 14mila residenti!) mentre il numero di dipendenti comunali è sostanzialmente rimasto lo stesso in questi anni. E’ facile fare del trionfalismo per il continuo boom demografico del Comune, però poi per rispondere a questo fenomeno l’amministrazione deve anche preoccuparsi di adeguare i servizi offerti e di valorizzare i dipendenti che devono sobbarcarsi maggior lavoro per far fronte alle sempre maggiori richieste dei cittadini cardanesi.

La situazione si fa ancora più allarmante se pensiamo che i tagli toccano direttamente anche il Corpo di Polizia Locale. Un settore che da anni Forza Italia chiede di potenziare e rafforzare con assunzioni e investimenti ad hoc, per rispondere a quell’esigenza di maggior presidio del territorio e di maggior sicurezza per le strade e nelle proprie case e attività che i nostri cittadini invocano da tempo. Lo hanno confermato i questionari distribuiti nel corso della manifestazione dell’Autunno Cardanese domenica allo stand di Forza Italia-PdL: la prima e più pressante richiesta che i cittadini cardanesi rivolgono alla propria classe dirigente è quella di più sicurezza, in primo luogo attraverso un maggior spiegamento di forze sul territorio comunale. Ma come si può pensare di rispondere a queste esigenze se nel bilancio comunale non ci sono nemmeno i soldi per le indennità che spetterebbero ai nostri vigili? Chiediamo la massima chiarezza anche su questo punto, ricordando all’amministrazione che sulla sicurezza bisogna investire con maggior decisione, destinando risorse sia per l’equipaggiamento e la dotazione tecnologica del Comando sia per l’incremento del numero di agenti, premessa basilare per poter attuare un più capillare e visibile controllo del territorio in collaborazione con le altre forze dell’ordine. I cittadini su questo tema chiedono risposte concrete e si aspettano i fatti: non basta certo ripetere continuamente il refrain, ormai trito e ritrito, della nuova Caserma dei Carabinieri in costruzione in via Ruberto per far sentire più sicuri i nostri concittadini. Così come non suscitano certo una maggior percezione di sicurezza del territorio i ripetuti appostamenti dell’apparecchio autovelox in giro per la città, che non fanno altro che dare l’impressione di un’amministrazione bisognosa di incassare un po’ di soldi dalle multe.

 

Milena Melato

Coordinatore comunale Forza Italia-PdL Cardano al Campo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.