Team Ispra Nuoto, obiettivo scudetto

La squadra agonistica gialloblù che gareggia nella serie A nazionale punta in alto. Ingaggiato anche il tecnico Stefano Morini, ex numero due della Nazionale

L’obiettivo, tanto perché risulti chiaro a tutti, è stato dichiarato dal presidente Cosimo Cacciapaglia e ribadito da tutti quelli che hanno preso la parola dopo di lui. «Il Team Ispra Nuoto quest’anno punta al titolo nazionale a squadre: è l’obiettivo che ci siamo prefissi e che vogliamo raggiungere con tutte le nostre forze. Non sarà facile, ma Ispra vuole diventare l’alternativa al Circolo Canottieri Aniene di Roma con cui daremo vita a una bellissima battaglia sportiva».

Parole nette che sono una sfida al mondo delle piscine, e per portarla avanti il club varesino, sempre abbinato al gruppo Swim Planet, ha scelto uno dei migliori tecnici sulla piazza. In riva al Lago Maggiore è infatti arrivato Stefano Morini, a lungo vice del commissario tecnico Castagnetti nella nazionale italiana. Livornese, 52 anni, Morini seguirà principlamente la parte italiana del progetto Ispra-Swim Planet, seguendo di persona i migliori atleti ma anche "accudendo" gli altri allenatori dell’organico gialloblù. «Spero che oggi segni l’inizio di una grande avventura sportiva. Abbiamo un progetto quadriennale che alla mia età mi dà lo stesso entusiasmo di quando avevo vent’anni».
L’arrivo di Morini non segna certo il divorzio da Andrea Di Nino, il tecnico che con il suo ADN Swim Project ha portato a Ispra diverse star internazionali come Randal Bal, Fabiola Molina e Gabriel Mangabeira. Di Nino continuerà a seguire il gruppo di stranieri del quale farà parte anche la californiana Kim Vandenberg, bronzo nella 4×200 stile a Pechino 2008.
La collaborazione tra Ispra e ADN ha permesso inoltre di avere a Varese in questi giorni anche Genadijus Sokolovas, direttore del dipartimento di fisiologia di Usa Swimming, colui che ha curato personalmente Dana Torres e soprattutto il fenomenale Michael Phelps.

La presentazione del Team Ispra Nuoto, svoltasi a Villa Recalcati alla presenza dell’assessore Giuseppe De Bernardi Martignoni, ha poi visto sfilare molti dei ragazzi cui è affidato il compito di portare per la prima volta a Varese lo scudetto del nuoto. Su tutti il capitano Emiliano Brembilla, bergamasco d’origine ma da anni bandiera isprese. Al suo fianco i vari Cosentino, Bonora, il giovane Battistella, Yabe e il gruppo dei nuovi acquisti Buratto, Catalano, Ioppi e Pasini. Tutti nomi di primo piano ai quali si aggiungerà, molto probabilmente, una stella assoluta del firmamento italiano. «Manca sola la firma» promette il presidente Cacciapaglia. Nei prossimi giorni dovrebbe arrivare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.