Trenta spazzini sul lago Maggiore…vestiti da “sub”

Copertoni, lampadari, bottiglie, scarpe, lattine, posate: è stato ripescato un po' di tutto dai fondali del lago nel corso dell'International Cleanup day

Trenta subacquei volontari per ripulire il lago Maggiore. È stato l’impegno messo in campo, o meglio in acqua, a Burich località del luinese in occasione dell’International Cleanup day.

Gli improvvisati spazzini si sono presentati domenica mattina per tutelare l’importante risorsa ambientale.

Per meglio definire le caratteristiche dell’intervento è stato eseguito un briefing, con chiarificazioni riguardanti gli interventi da eseguire, la suddivisione dei partecipanti in gruppi di 4 persone, la distribuzione dei materiali per la raccolta dei rifiuti.

La parte esplorata alla ricerca di oggetti abbandonati è stata quella di fronte alla spiaggia, fino ad una profondità di 40 metri.

Gli sforzi dei subacquei volontari sono stati premiati e alla fine della giornata è stata accumulata a riva un’ingente quantità di rifiuti.

Gli oggetti ritrovati e recuperati sono stati i più svariati: copertoni d’auto, lampadari, scatole metalliche di vario tipo, bottiglie, scarpe, lenze da pesca, lattine, posate da campeggio ed altro ancora.

La giornata è stata faticosa, ma comunque divertente e piena di soddisfazioni. Visto il successo della manifestazione verrà sicuramente organizzata un’altra edizione per la terza domenica di settembre del 2009.

Ai subacquei volontari che hanno partecipato all’iniziativa è stato consegnato un attestato ed alcuni omaggi, a ricordo della piacevole iniziativa e quale credito per i programmi ambientali dell’organizzazione Project Aware.

L’iniziativa è stata resa possibile grazie agli sforzi di Project Aware che ha messo a disposizione i materiali, di Acquaclub Varese per gli aspetti logistici ed organizzativi, ma soprattutto grazie ai subacquei volontari che per un giorno hanno prestato le proprie abilità ad un’iniziativa lodevole.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.