Ubs, 2000 lavoratori in esubero

Il gruppo ha annunciato nuovi tagli al personale per la divisione Investiment Bank. Riguarderanno Stati Uniti, Gran Bretagna e, per una minima parte, anche i lavoratori svizzeri

Il colosso bancario Ubs ha annunciato nuovi tagli al personale. Il ridimensionamento dell’Investment Bank del gruppo riguarderà 2000 collaboratori. Le riduzioni, in programma soprattutto negli Usa e in Gran Bretagna anche se una minima parte potrebbe coinvolgere anche i dipendenti svizzeri, dovrebbero riguardare le attività che saranno dismesse o ridimensionate. Dal terzo trimestre del 2007 ad oggi il gruppo bancario svizzero ha ridotto il proprio personale di circa 6000 dipendenti.

«La crisi continua in cui versano i mercati finanziari e una dinamica completamente nuova in atto nel nostro settore comportano per il nostro istituto la necessità di adeguare le sue attività – spiega Jerker Johansson Chairman e CEO d’UBS Investment Bank -. Le prospettive relative ai ricavi sono incerte. Tuttavia, queste misure ci permetteranno di concentrarci sui nostri punti di forza, di riportare i nostri costi ad un livello più duraturo, e di posizionare le nostre attività principali per la prossima fase di crescita quando saranno migliorati i fondamentali».

UBS ha già preso diversi provvedimenti al fine di ridurre il bilancio, applicare un nuovo modello di finanziamento orientato verso il mercato e ridurre il rischio e l’organico. L’annuncio di oggi comporterà ulteriori riduzioni allo scopo di riportare i costi ad un livello più sostenibile.

«Una banca d’affari con le dimensioni giuste, accanto al primo gestore patrimoniale al mondo e a un’attività leader nella gestione di attivi di clienti istituzionali, consentirà a UBS di posizionarsi in seno a un gruppo ristretto di banche universali che potranno affermarsi in un settore finanziario rimodellato» ha concluso Jerker Johansson.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.