Varese, un’altra carta da giocare in casa

Domenica a Masnago (ore 15) arriva il Mezzocorona. Dopo la vittoria in Coppa a Legnano è ora di sbloccarsi anche in campionato

Quella bandierina cinica e sballata che domenica scorsa ha impedito al Varese di conquistare la prima vittoria stagionale in campionato (gol ingiustamente annullato per fuorigioco a Dos Santos) grida ancora vendetta. I biancorossi sono infatti ancora ancorati sul fondo della classifica di Seconda Divisione ma hanno un’altra importante carta da giocare sul campo di casa: domenica a Masnago (ore 15) arriva il Mezzocorona, squadra che l’anno passato è stato un vero portafortuna per la formazione allora allenata da Roberto Lorenzini.

Nel campionato scorso infatti i gialloverdi trentini, poi approdati con pieno merito ai playoff, vennero sconfitti seccamente da Lepore (foto) e compagni in entrambi gli scontri diretti. Logico che dalle parti del Franco Ossola la speranza sia quella di ripetersi, anche se il Mezzocorona sta ripetendo l’ottimo cammino di dodici mesi fa. Tre vittorie (l’ultima sette giorni fa, 1-0 al Montichiari), dieci punti e il quinto posto in classifica fanno dei ragazzi di Rastelli una delle realtà più interessanti del girone. L’appuntamento di metà settimana con la Coppa ha però avuto esito più favorevole al Varese di Sannino, capace di espugnare 3-0 Legnano, mentre i trentini dopo un bel primo tempo sono stati travolti 5-2 dalla Cremonese. Risultati che non devono trarre conclusioni in vista dello scontro diretto: il campionato è un’altra cosa e mister Sannino lo sa bene.

Il Varese arriva all’appuntamento senza grossi problemi e con un morale che, risultati a parte, è dato in risalita. Le uniche assenze riguardano Grillo, acciaccato alla coscia nel match del "Mari", e Palazzo che si allena in solitaria a causa della microfrattura al piede. Possibile che Sannino apporti qualche variazione alla formazione rispetto alla gara con l’Alessandria, anche se di certo non ci saranno rivoluzioni. Camisa potrebbe rilevare Pisano nel ruolo di terzino destro, mentre Tripoli, in predicato di giocare esterno sulla mediana, potrebbe anche essere schierato in attacco. Dettagli che non alterano l’integrità di un gruppo che necessita di un bottino da tre punti per cominciare a risalire la china.

Varese – Mezzocorona
Varese: Moreau; Camisa (Pisano), Dos Santos, Milanese, Silva; Tripoli, Gambadori, Casisa, Lepore; Crocetti, Del Sante. All. Sannino.
Mezzocorona: Piovezan; Brighenti, Berardo, Toccoli, Pellizzari; Angelucci, Tundo, Zen; Piolanti, Rodrigo, Giorgetti. All. Rastelli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.