“Veri problemi dietro le dimissioni dell’assessore Cattaneo”

I socialisti propongono alle altre forze di minoranza di costituire un osservatorio comune per la tutela del territorio

«È evidente che le dimissioni dell’assessore all’urbanistica della Giunta Gilli cela ben altro che i motivi personali addotti da Renato Cattaneo. Né bastano i dispiaceri del sindaco Gilli per indurci a credere che il teatrino abbia un minimo di veridicità». Dopo la Lega Nord, sono i socialisti saronnesi il consigliere Angelo Arnaboldi e il coordinatore cittadino del Partito Socialista Giuseppe Nigro, a esprimere preoccupazione per la situazione politica cittadina: «Per la seconda volta l’assessore all’urbanistica della destra abbandona l’incarico, impotente e impossibilitato a realizzare un suo autonomo disegno, neghittoso di fronte alle richieste del potente/dei potenti di turno».

 

«Quanto sta accadendo ha ripercussioni piuttosto gravi per la città: la macchina amministrativa è paralizzata in più settori, come dichiarano alcuni esponenti della maggioranza – proseguono i socialisti -. Di  fronte al preoccupante epilogo dell’amministrazione Gilli invitiamo le altre forze di opposizione a costituire in città un osservatorio per la tutela del territorio. Non è pensabile che una città così densamente abitata e urbanizzata insista nel consumo del limitato territorio rimasto. I socialisti rivendicano innanzitutto la realizzazione del parco sulle aree industriali dismesse prima che esse vengano completamente edificate. Un’idea che pubblicamente forniamo al nostro primo cittadino. È, inoltre, necessario affrontare quei problemi che sono stati trascurati da dieci anni di amministrazione della destra, in prima istanza i problemi della mobilità, complessivamente intesa, e della qualità dei servizi, fra cui sottolineiamo l’inadeguatezza della pulizia della città e della manutenzione del verde pubblico».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.