VivaMalpensaViva: “Siamo al fianco di Bonomi”

Nota del presidente e del direttivo dell'associazione nata per sostenere lo sviluppo dello scalo varesino

Riceviamo e pubblichiamo 

Da quando Alitalia ha lasciato Malpensa le strategie messe in campo da SEA si sono rivelate vincenti. Il TERMINAL 2 sotto la spunta di EasyJet lavora a pieno ritmo. Decine di nuovi voli con nuove compagnie hanno rivitalizzato il TERMINAL 1. Decine di nuove compagnie attendono lo sblocco degli accordi bilaterali per aprire nuove rotte. L’accordo con Lufthansa fa di MALPENSA un vero hub. La nascita di CAI sulle ceneri di Alitalia, una piccola compagnia di “imprenditori italiani” (che rimarrà italiana solo per poco tempo!) potrebbe costituire un serio pericolo per il nostro aeroporto. E’ il momento di alzare la voce per dire:

1) Giù le mani dal  TERMINAL 2.

2) La strategia di SEA con EasyJet è vincente e non si tocca.

3) L’accordo con Luftansa è il futuro del nostro aeroporto e non si torna indietro.

CAI pretende di decidere la sorte di Malpensa e  Linate e utilizza la politica come strumento di pressione o peggio ancora di decisione. 

NO: basta con i monopoli

SI: al libero mercato!

Sia il mercato a decidere per Malpensa o Fiumicino.

VIVA MALPENSA VIVA è al fianco del Presidente Bonomi.

Riteniamo sin d’ora responsabile CAI nel caso in cui dovessero saltare o venire meno gli accordi presi dal territorio con Lufthansa e preannunciamo  sin d’ora azioni legali per tutti i danni che deriveranno al nostro aeroporto, a qualsiasi titolo o sotto qualsiasi profilo.

Attenzione quindi: VIVA MALPENSA VIVA è pronta a scendere in piazza organizzando una MANIFESTAZIONE PUBBLICA A MXP a difesa dell’aeroporto, del territorio, dei lavoratori e della nostra economia.

Che il governo metta una volta per tutti gli accordi bilaterali sul mercato e che la politica si astenga dal privilegiare la nascente CAI. 

Il presidente Gian Battista Gallazzi e il direttivo di VivaMalpensaViva

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.