Vivere Crenna mette in mostra Antonio Menozzi

L’inaugurazione della mostra si terrà a Villa Delfina, in via Donatello a Crenna, sabato 18 ottobre alle ore 17

Antonio Menozzi è una figura indimenticabile nel panorama  della vecchia Crenna dell’immediato dopoguerra. Ingegnere, prima occupato nell’industria milanese, aveva preferito la quiete di periferia alla vita tumultuosa della città, fissando la sua dimora, reale ed ideale, a Crenna in Villa Luraschi.

Impegnato nell’insegnamento del disegno tecnico all’“Istituto tecnico industriale Ponti” di Piazza Giovane Italia, occupava tutto il suo tempo libero nella sua passione di sempre: l’Arte.

Aveva consolidato  la conoscenza del disegno d’arte frequentando un Corso per corrispondenza  della Scuola ABC di Parigi, secondo la quale tutti potevano divenire artisti purché sapessero scrivere le prime tre lettere dell’alfabeto. Di questa esperienza ci resta una fitta e significativa corrispondenza con il prof. Henri Gazan, che  correggeva i suoi esercizi, cioè i suoi schizzi ed acquerelli, e si complimentava per i suoi progressi. 

Menozzi espresse tutta la sua maturità artistica nei numerosi acquerelli che ritraggono la vecchia Crenna.  Lo affascinava la gente comune, la vita di allora. Le sue opere ci riportano nei vecchi cortili contadini con la stalla e il fienile, popolati da bimbi, donne intente nel bucato, anziani inoperosi: uno squarcio d’un mondo ormai scomparso, così come il mondo delle vecchie trattorie dove, fra un bicchiere di “barbera” e l’altro, si giocava a bocce con l’impegno di un lavoro.

L’artista si sedeva in un angolo ombroso, affascinato da una quiete quasi pastorale, e sapeva riprodurre queste sensazioni con il suo segno grafico e il suo colore.

Non disdegnava, anzi cercava, la compagnia dei giovani e dei bambini, che spesso lo circondavano con curiosità. E lui, sorridente, ricambiava l’attenzione invitandoli ad imitarlo. 

L’Associazione Vivere Crenna, che si pone come obiettivo quello di valorizzare la cultura locale organizzando eventi culturali sul territorio crennese al fine di vivacizzare la vita del quartiere, si fa promotrice di una mostra dedicata a quest’originale artista, riproponendo all’attenzione di tutti una selezione dei suoi disegni ed acquerelli, gentilmente prestati da collezionisti privati, insieme ad una più completa illustrazione della sua figura e della sua opera.

L’inaugurazione della mostra si terrà a Villa Delfina, in via Donatello a Crenna di Gallarate, sabato 18 ottobre 2008 alle ore 17. La mostra rimarrà aperta anche domenica 19 ottobre dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.