Whirlpool, la Rsu chiede “un incontro per capire”

Nella sede di Cassinetta si sono svolte le assemblee del personale per discutere degli esuberi annunciati dalla multinazionale

I tagli al personale, annunciati nell’analisi trimestrale di Whirlpool, spaventano anche i dipendenti di Cassinetta. Nella giornata di ieri, mercoledì 29 ottobre, si sono svolte le assemblee della Rsu per discutere degli esuberi programmati dalla multinazionale (5000 a livello globale e più di mille sul territorio europeo) e della crisi che ha colpito il settore

"La Rsu – spiegano Matteo Berardi di Fiom Cgil e Chiara Cola di Uilm Uil – ha ritenuto necessario e doveroso effettuare le assemblee al fine di avere il giusto rapporto con tutti i lavoratori in una fase delicata come questa. Il compito della Rsu, è stato soprattutto quello di analizzare lo stato attuale  dell’azienda e al tempo stesso, illustrare quelli che saranno i prossimi passi da compiere per fronteggiare lo stato di crisi. Chiediamo un incontro urgente di coordinamento nazionale per capire l’entità e le ricadute nei vari siti produttivi, richiedere e conoscere un piano industriale che preveda la salvaguardia dei siti stessi, gli investimenti su ricerca, sviluppo, nuovi prodotti e processi produttivi e di conseguenza la salvaguardia dell’occupazione. Solo dopo aver ben chiaro il quadro complessivo su questi temi, la R.S.U.  sarà disponibile ad entrare nel merito dello stato di crisi".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.