Woody Allen sfida al botteghino il robot Wall-E

Dal 17 ottobre esce nelle sala l'attessissimo film d'animazione della Disney-Pixar e la pellicala d'autore "Vicky Cristina Barcelona"

Il 17 ottobre arriva nei cinema italiani “Wall-E”, attesissimo film d’animazione firmato Disney-Pixar. Dopo aver sbancato i botteghini negli USA, con più di 60 milioni di dollari ai box office americani, il robot antropomorfo dall’anima sognatrice sbarca anche in Italia. Wall-E (acronimo di Waste Allocation Load Lifter Earth-Class, pressappoco “sollevatore terrestre di mucchi di immondizia”) è l’ultimo robot rimasto sulla Terra dopo la partenza degli esseri umani, che hanno abbandonato un pianeta invivibile, ormai saturo di rifiuti.

Poiché è stato dimenticato acceso, Wall-E trascorre 700 anni in solitudine continuando a svolgere il lavoro per il quale è stato programmato: raccogliere ed impacchettare le montagne di immondizia che trova lungo la strada. Il cuore d’acciaio di Wall-E, grazie al contributo di oggetti un tempo appartenuti agli uomini (tra cui una VHS di Hello, Dolly!), è in grado di provare emozioni, tanto da sognare un futuro migliore.

Quando incontra Eve (Extraterrestrial Vegetative Evaluator, “rilevatore di vita extraterrestre”), robot dalle esplicite sembianze femminili e dotata di una tecnologia più evoluta, inviata con un razzo dagli umani su quello che una volta era il loro pianeta  per cercare segni di vita, il piccolo Wall-E se ne innamora. Decide quindi di seguire la sua amata per tutto l’universo, dando vita a situazioni comiche e portando un’allegra confusione nell’astronave in cui gli esseri umani si sono ritirati in attesa di poter tornare sulla Terra. Questa strampalata e commuovente storia d’amore tra robot, talmente antropomorfi da somigliare agli esseri umani anche nei sentimenti, promette di appassionare grandi e piccini. Sebbene Wall-E non sia in grado di parlare e si esprima con suoni e gesti, il messaggio che vuole trasmettere arriva diretto al cuore: anche in una società in cui ciascuno vive la propria solitudine, l’amore può aprire uno spiraglio di speranza per una vita più ricca. Nelle sale anche un altro titolo molto atteso:Vicky Cristina Barcelona. Diretto da Woody Allen, il film vanta un all-star cast, che vede tra i protagonisti Javier Bardem, Penelope Cruz e Scarlett Johansson. Vicky Cristina Barcelona racconta la storia di due amiche intime anche se dal carattere completamente opposto: mentre Vicky (Rebecca Hall) è una ragazza di sani principi, fedele all’uomo che presto diventerà suo marito, Cristina (Scarlett Johansson) è un tipo estroverso e alla perenne ricerca di emozioni forti. Quando nel corso di una vacanza a Barcellona nella vita delle due donne irrompe un affascinante pittore spagnolo (Javier Bardem), che si dichiara perseguitato dalla gelosissima moglie (Penelope Cruz) e farà loro una proposta davvero indecente, le vite di entrambe prenderanno direzioni inaspettate e travolgenti…

Realizzato secondo lo stile del regista, che segue il filo conduttore dell’ironia, Vicky Cristina Barcelona è intrigante perché riesce ad appassionare lo spettatore al dilemma presentatosi dinanzi alle due protagoniste: Vicky e Cristina rimarranno fedeli ciascuna alla propria filosofia di vita, oppure si lasceranno condurre dal gioco del misterioso Bardem? Lo svolgimento è tutto da scoprire, al cinema.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.