Yama avanti come uno schiacciasassi, Chieri deve cedere

Le "farfalle" bustocche schiantano le piemontesi anche in campionato: 3-0 ed è primo posto a punteggio pieno

Yamamay in testa al campionato di serie A1 a punteggio pieno dopo tre giornate: il secco 3-0 casalingo rifilato alla Famila Chieri, già maltrattata pochi giorni fa in Coppa Italia in terra piemontese, spalanca alle ragazze dell’ottimo Parisi le più rosee prospettive di classifica. Una partenza a razzo, non c’è che dire. 

Galleria fotografica

Yamamay-Chieri 3-0 4 di 10

Il match. Il primo set è stato il più equilibrato di un match che ha visto le farfalle conquistare progressivamente una supremazia indiscutibile. Di fronte al consueto caldissimo pubblico del PalaYamamaY (oltre duemila spettatori) le farfalle partono in sicurezza, portandosi sull’8-5 grazie ai muri di Buckova e a i punti di Esko e Matuszkova. Un tentativo di recupero delle piemontesi le porta fino al 13-11, ma con una Yama così non ce n’è: tre punti conclusi con un ace firmato Viganò e questo primo recupero è evitato. Chieri si rifà comunque fino al 22-21 sotto grazie ai muri di Busso e Popovic, ma il sangue freddo delle bustocche ha la meglio e sfruttando un’invasione le farfalle chiudono sul 25-23. Il secondo set vede la Yamamay avanti 4-0 a suon di Viganò, la reazione della Famila che si porta 5-3 (Petrauskaite), poi le padrone di casa allungano di nuovo trascinate da Matuszkova ed Esko. È sempre la finlandese a portare al 10-5; sul recupero piemontese con Radulovic fin sull’11-9 è Fernandinha a rispondere, poi ancora Matuszkova ed Esko allungano. Il finale vede muri a ripetizione di Campanari e al quarto set ball Matuszkova di potenza strappa il 25-21. Quasi senza storia il terzo set con l’allungo finale delle farfalle, eppure era partito in equilibrio con le bustocche avanti 5-3, sempre con le solite Esko e Matuszkova a dare il la. È Viganò a costringere Salomoni a chiamare timeout sul 10-4; e insieme ai muri di Buckova e all’onnipresente Esko, a portare l’affondo decisivo fin sul 16-8. A questo punto il 25-14 finale è quasi una formalità.

Sala stampa. Il tecnico ospite Salomoni ammette che la chiave del match è stato il primo set, combattuto palla su palla e perso per pochi, decivisi errori. Per Parisi analisi parallela a parti invertite, con l’ammissione di alcuni errori nel primo set e piena soddisfazione per una prestazione nel complesso ottima, ma che, avverte, non deve far montare la testa. Da parte delle giocatrici, Popovic per Chieri e Fernandinha per Busto, la chiave di volta tecnica del gioco è stata il muro superbo delle bustocche, un’arma ormai collaudata.

Yamamay Busto Arsizio – Famila Chieri 3-0 (25-23, 25-21, 25-14)

Yamamay Busto Arsizio: Fernandinha 2, Viganò 11, Buckova 6, Valeriano ne, Esko 14, Kovacova ne, Matuszkova 11, Fokkens ne, Campanari 8, Okaka ne, Rocca ne, Borri (L). All. Parisi. Battute vincenti: 5, errate: 8. Muri: 10 (Campanari 4).

Famila Chieri: Busso 5, De Angelis ne, Tarozzo 0,Radulovic 2,Petrauskaite 6, Cicolari 6, Popovic 15, Stufi 1, Aleksovska ne, Giovanna 5, Puerari (L). All. Salomoni. Battute vincenti: 4, errate: 7. Muri: 9.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Yamamay-Chieri 3-0 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.