Yamamay, che carattere: a Pavia un’altra vittoria

Pavia-Busto A. 0-3. Le ragazze di Parisi si aggiudicano i primi due set in volata e spengono le speranze delle padrone di casa. Campanari (15) è la top scorer

Fa il bis di vittorie la Yamamay di Carlo Parisi: dopo il convincente esordio casaligo ai danni di Cesena le bustesi replicano in trasferta confezionando un altro 3-0 questa volta sul campo della Riso Scotti Pavia. Un successo che promuove le biancorosse al ruolo di capoclassifica al pari delle sole Bergamo, Pesaro e Sassuolo, tutte a quota sei.
Non è certo stato facile strappare il bottino pieno al PalaRavizza: a dispetto dal 3-0 finale infatti per piegare la Scotti, Busto ha dovuto appellarsi al suo gran carattere nelle prime due frazioni, in entrambi i casi vinte in volata ai vantaggi. Nel complesso comunque la prova delle biancorosse è stata buona, con Borri decisiva nel primo set, le centrali Campanari (top scorer) e Buckova (a muro) brillanti e l’asse Fernandinha-Esko in saldo positivo.
 

Galleria fotografica

Pavia - Yamamay 0-3 4 di 6

In avvio la Yamamay è troppo fallosa e Pavia scappa subito con Lehtonen e Caroli. Il vantaggio interno si allunga sino all’8-3 e al successivo 16-9. Quando però Fernandinha cerca le centrali Busto rosicchia punti mentre Parisi prova anche Fokkens e Okaka utili per il 18-13. Buckova, Viganò e Matuszkova guadagnano il meno 3 e il gioco dei time out non ferma la corsa biancorossa. Il pareggio sul 22 arriva con l’ace di Campanari, Buckova a muro annulla un set-ball (24-24). Per l’epilogo bisogna attendere, ma un errore di Pachale manda avanti Busto che poi chiude con l’attacco vincente di Esko e con il muro di Buckova: 28-30. 
Anche il secondo set è sudato per le faralle. Stavolta la Yamamay parte bene ma ben presto il punteggio si mette in perfetto equilibrio. L’allungo è firmato da Campanari e Matuszkova e permette di arrivare fino a +4 in due occasioni. Sono Hrovath e Pachale ad accorciare e pareggiare e a quota 23 è proprio la Riso Scotti ad arrivare per prima. Esko e Kovacova però sorprendono le pavesi che sull’ultimo pallone sbagliano e consegnano il 23-25 finale.

Con due set di vantaggio Busto affronta con maggiore tranquillità la terza frazione, l’unica in cui Pavia, pur non giocando male, non riesce mai a mettersi davanti nel puntegio. Matuszkova, Esko e Campanari sono le anime di una Yamamay che gioca in scioltezza e allunga fino all’8-15. Nel finale Pavia rimonta qualche punto ma Caroli è costretta a forzare il servizio: sul suo errore (20-25) le farfalle possono festeggiare una vittoria sudata e, per questo, più bella.

Riso Scotti Pavia – Yamamay Busto Arsizio 0-3 (28-30, 23-25, 20-25)

Pavia: Pachale 11, Borgogno 3, Terranova 2, Bland, Spinato, Vetri ne, Carocci (L), Lehtonen 16, Horvath 9, Mancuso ne, Poma ne, Caroli 7. All. Milano. Battute vincenti: 2, errate: 8. Muri: 8.
Busto Arsizio: Fernandinha 3, Viganò 11, Buckova 11, Valeriano ne, Esko 9, Kovacova 1, Matuszkova 9, Fokkens, Campanari 15, Okaka 2, Rocca ne, Borri (L). All. Parisi.
Note. Battute vincenti: P 2, B 6. Errate: P 8, B 8. Muri: P 8, B 11 (Buckova 5).
Arbitri: Padoan eSobrero. Spettatori: 1000 circa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pavia - Yamamay 0-3 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.