Yamamay-Scavolini vale il primato in classifica

Busto e Pesaro sono affiancate in vetta alla Serie A1 e si afforontano sabato alle 17 per restare da sole. Farfalle al completo, ospiti con Guiggi non al meglio ma giocherà

Nove punti per parte frutto di nove set vinti in tre partite disputate, il condominio in testa al campionato. I riflettori del PalaYamamay di Busto si accendono in anticipo per la quarta giornata del campionato di A1 per illuminare il big match tra le padrone di casa e le campionesse d’Italia della Scavolini Pesaro.

Le due formazioni biancorosse hanno finora compiuto un filotto perfetto di successi che le hanno posizionate a braccetto davanti a tutte le rivali: un percorso ipotizzabile per le tricolori marchigiane, meno per la squadra di Carlo Parisi che ha sfruttato al meglio un calendario abbordabile ma non per questo privo di insidie.
Dell’importanza del match se n’è accorta anche la tv a pagamento che ha chiesto l’anticipo per le 17 di sabato 1 novembre per trasmettere in diretta lo scontro al vertice. E pure Eurosport ha deciso di inserire Yamamay-Scavolini nella propria programmazione continentale, tanto che trasmetterà anch’essa con commento in lingua inglese.
Naturale che dalle parti di viale Gabardi ci sia aria di grande pallavolo: mai la Futura Volley (che non ha ancora perso set, contro i due concessi dalle ragazze di Zé Roberto), si era trovata in vetta alla Serie A1 e a questo punto ha la possibilità di provare a rimanerci. Non sarà assolutamente facile perchè Pesaro, fedele al motto "squadra che vince non si cambia", ha mantenuto la medesima ossatura che l’ha portata allo scudetto, unica tra le big italiane a non risentire dei colpi di mercato dei paperoni turchi, russi, spagnoli o francesi. Due soli i cambiamenti di assoluto valore: l’ex novarese Skowronska (foto) e la brasiliana Jacqueline hanno rilevato rispettivamente Sheilla e Mari. In panchina il santone Zé Roberto, tecnico campione olimpico 2008 col Brasile femminile dopo esserlo stato nel ’92 con quello maschile.

La Scavolini ha un unico problema di formazione per il match di Busto, ed è l’affaticamento muscolare (stiramento agli addominali) che mette in dubbio la presenza di Martina Guiggi. L’azzurra ha ripreso ad allenarsi con la squadra, sarà comunque della partita anche se potrebbe sedersi per qualche scambio in panchina a favore di Garzaro. Tutto bene invece in casa Yamamay, dove il morale è alto dopo il passaggio del turno in Coppa Italia che ha permesso a Parisi di ruotare tutte le atlete a propria disposizione. Venerdì lunga seduta di allenamento con video e palestra, rifinitura prevista a poche ore dall’incontro.
Al Palayamamay è atteso il grande pubblico, anche considerato che lo scorso anno il confronto con le marchigiane ha fatto registrare oltre 4.000 spettatori. Cancelli aperti dalle 15,30, spalti probabilmente pieni: per fare l’impresa bisogna essere in tanti.

Yamamay Busto Arsizio – Scavolini Pesaro

Busto Arsizio: 1 Fernandinha, 2 Viganò, 3 Buckova, 4 Valeriano, 5 Esko, 7 Kovacova, 8 Matuszkova, 9 Fokkens, 10 Campanari, 11 Okaka, 12 Rocca, 13 Borri (L). All. Parisi
Pesaro: 1 Lunghi, 3 Garzaro, 6 Wijnhoven (L), 7 Skowronska, 8 Brussa, 9 Castiglione, 10 Ferretti, 11 Furst, 12 Costagrande, 13 Di Crescenzo, 14 Guiggi, 15 Lazcano, 18 Jaqueline. All. Guimaraes José Roberto
Arbitri: Barbero e Boris.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.