A Bergamo il campionato del muratore

Otto squadre provenienti da tutta Italia si sono date appuntamento questa mattina a Bossico, splendido balcone naturale sul lago d’Iseo

Ha avuto inizio oggi la quinta edizione del Campionato Italiano del Muratore, nato per valorizzare una delle attività più rappresentative e storiche della realtà lavorativa bergamasca, ma anche dell’Italia intera. 
Otto squadre provenienti da tutta Italia si sono date appuntamento questa mattina a Bossico, splendido balcone naturale sul lago d’Iseo, per conoscere la natura del manufatto da realizzare per aggiudicarsi il titolo di campioni italiani di muratura. I progettisti sono stati davvero severi per questa quinta edizione che prevede la costruzione di un fontanile a pianta pentagonale ispirato alla morfologia del territorio sebino. Un manufatto che mette in campo abilità, competenza e precisione.

Cinque le squadre provenienti da regioni diverse dalla Lombardia. Ma la grande sorpresa di questa edizione è la presenza all’interno della squadra di Bossico di una ragazza che lavora in cantiere  anche nella vita di tutti i giorni. Una sfida doppia per lei che dovrà dimostrare non solo le proprie capacità di “muratrice”, ma anche di non avere nulla da invidiare ai colleghi uomini.
I manufatti saranno valutati domani da una giuria composta da tecnici, ingegneri, insegnanti del settore e le premiazioni prevedono premi per tutti e alle prime tre squadre classificate importanti buoni acquisto.

Ospite di spicco della manifestazione sarà il Prefetto di Bergamo, Camillo Andreana,  che prenderà parte alle premiazioni in programma domenica pomeriggio intorno alle ore 16. 
 
Nel pomeriggio di sabato si è svolta anche un’importante gara legata al tema della sicurezza organizzata dalla Scuola Edile di Bergamo. Tre ragazzi dell’istituto hanno montato e smontato un ponteggio commettendo volutamente dei piccoli errori. Un componente per ogni squadra di muratori iscritti
al Campionato ha dovuto indicare in cosa consistessero le imprecisioni. Il concorrente più attento si aggiudicherà la vittoria di questa gara nella gara organizzata per mettere ancora una volta l’accento su un tema sempre più importante: la cultura della sicurezza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.