ANSO aderisce alla manifestazione del 19 settembre

“Riformare il sistema dell’editoria, riconoscendo il ruolo dell’informazione online”: così l’associazione nazionale stampa on line

Anche l’ANSO, l’Associazione Nazionale della Stampa Online, aderisce alla manifestazione per la Libertà di stampa indetta per sabato prossimo 19 settembre. Lo fa perché rappresenta una parte del mondo editoriale, quello dell’informazione locale online, che oggi più che mai è divenuto un nuovo baluardo della libertà di informazione ed espressione, senza dubbio il più innovativo e partecipativo. Mediamente, le testate ANSO visualizzano 20 milioni di pagine mensili e informano oltre due milioni di cittadini.
Nel mese di luglio è stato raggiunto il record di accessi.
«I nostri giornali non sono solo liberi e indipendenti nella produzione dei propri notiziari, ma nella gran parte dei casi consentono ai lettori di esprimere i propri pareri e le proprie posizione in modo libero – dichiara il presidente dell’associazione, Marco Di Maio -. Troppo spesso, però, questo segmento del mondo dell’informazione viene valutato giuridicamente alla stregua dei mezzi tradizionali, nel tentativo di ‘normalizzarlo’ ai media classici e negando, in questo modo, gli elementi di novità e innovazione che in esso sono contenuti».
«Per questo – prosegue Di Maio – riteniamo urgente e non più prorogabile la necessità di procedere nel più breve tempo possibile ad una riforma del sistema dell’editoria, che tenga nel giusto conto il peso che oggi l’informazione online, e in particolare quella locale, riveste nel tessuto sociale ed economico del Paese, nonché nella vita quotidiana di milioni di lettori che ogni giorno scelgono di leggere notizie sul proprio territorio proprio dai nostri giornali».
«La necessità di costruire un nuovo regime di regole e provvedimenti a tutela e sostegno del mondo dell’informazione online – afferma Marco Di Maio -, è tanto più impellente quanto più si voglia promuovere il pluralismo dell’informazione, regolamentazione che non può essere tale solo in merito ai doveri, ma anche per i diritti».
Alla luce di queste valutazioni e considerato il patrimonio insostituibile per un Paese democratico costituito dalla libertà di informazione, ANSO ha deciso di accogliere l’invito rivolto dalla Fnsi a “tutte le forze sociali, sindacali, associative ed a tutti i cittadini a partecipare, senza distinzione di parte o di schieramento, alla manifestazione per la libertà dell’informazione” e di aderire alla manifestazione di
sabato 19 settembre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.