Arrestati i rapinatori di Germignaga, li hanno inseguiti fino in Puglia

Operazione dei carabinieri dopo il tentato colpo alla Ubi. Era un gruppo di italiani e albanesi, con base nel foggiano e appoggi nel luinese

I carabinieri del comando provinciale di Varese hanno arrestato 4 persone (3 Albanesi e un Italiano, tutti con precedenti specifici per rapina) responsabili di alcune rapine nel Nord Italia.
L’indagine è iniziata a seguito di una rapina alla Banca UBI – Banca Popolare Commercio e Industria di Germignaga del 31 agosto 2009, dove una persona armata di taglierino aveva fatto irruzione per farsi consegnare l’incasso. La reazione del direttore lo aveva messo in fuga. I Carabinieri di Luino e del Nucleo Investigativo di Varese istituirono immediatamente numerosi posti di blocco e i ladri furono inseguiti anche con un elicottero dei carabinieri  Nucleo di Orio al Serio. Proprio da uno dei controlli effettuati sono stati raccolti elementi importanti per risalire ai componenti della banda ed in particolare all’autovettura utilizzata per la rapina. Il primo a cadere nella rete dei Militari è stato il basista, arrestato poche ore dopo la rapina, un albanese residente nel Luinese e regolare sul territorio nazionale. La caccia è proseguita in terra foggiana dove altri due, tra cui l’italiano, sono stati fermati nella sera del 2 settembre, mentre l’ultimo è stato rintracciato in un casolare attorno a Cerignola all’alba del 4 settembre grazie alla preziosa collaborazione dei Militari della Compagnia di Cerignola.
La banda di pendolari multietnici del crimine è stata interamente catturata ma si ritiene che gli stessi possano aver commesso analoghi episodi in provincia di Varese e nel resto del Nord Italia e su questo stanno ancora lavorando i Carabinieri di Varese. Le indagini concluse in pochi giorni, sono state coordinate dal pm di Varese Raffaella Zappatini hanno permesso di disarticolare l’intero gruppo criminale con base logistica nel Foggiano e appoggi nel Luinese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.