Arrestato il regista Polanski

Il regista avrebbe dovuto partecipare al Festival di Zurigo, era fuggito dagli Usa proprio nel 1978 dopo aver confessato di aver fatto sesso con una ragazza di 13 anni

Il regista Roman Polanski e’ stato arrestato al suo arrivo in Svizzera. Lo ha reso noto il Festival cinematografico di Zurigo. L’arresto di Polanski è’ legato al mandato di cattura Usa del 1978, per violenza sessuale ai danni di una minorenne.
Il regista avrebbe dovuto partecipare al Festival di Zurigo, nell’ambito del quale questa sera avrebbe dovuto ritirare un premio alla carriera e inaugurare una retrospettiva a lui dedicata nella stessa kermesse cinematografica.
Il regista era fuggito dagli Usa proprio nel 1978 dopo aver confessato di aver fatto sesso con una ragazza di 13 anni. Polanski aveva a suo tempo patteggiato la condanna con il tribunale di Santa Monica a Los Angeles. Il procuratore in cambio della sua ammissione gli aveva risparmiato il carcere lasciando perdere le altre accuse, tra cui stupro con uso di stupefacenti, perversione e sodomia, che erano emerse dalla testimonianza della ragazza, che successivamente a distanza di quasi 30 anni dai fatti, aveva però perdonato il regista. Un accordo, quello fatto dalla procura di Los Angeles, che non era però piaciuto al tribunale che si apprestava ad incarcerare Polanski, che, a questo punto, aveva scelto la fuga.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.