Assessore e assistenti sociali minacciati di morte

Un uomo in difficoltà economiche ha inveito contro Mario Crespi e collaboratori. Riteneva insufficienti gli aiuti proposti dal comune. Solidarietà bipartisan all'assessore

Si rivolge ai servizi sociali, le assistenti gli offrono un percorso per aiutarlo concretamente e lui le minaccia di morte, insieme all’assessore competente. Preoccupazione, a partire dallo stesso assessore Mario Crespi che ne ha riferito in commissione bilancio ieri sera, ha destato il comportamento di un uomo in difficoltà economiche che si è rivolto, proprio ieri mattina, agli uffici del settore. Le soluzioni proposte non sono piaciute e lui ha inveito con violenze verbali nei confronti di tutto il settore arrivando a "precise minacce di morte nei confronti dell’assistente sociale e del sottoscritto" ha detto un preoccupato Mario Crespi «riferirò alle forze dell’ordine» ha aggiunto. 

Lo sgradevole episodio, come detto, è stato denunciato in commissione bilancio nella serata di ieri (venerdì) mentre si dibatteva di questioni legate agli equilibri dei conti del comune, forse non proprio il luogo ideale per fare questo tipo di denunce ma l’effetto è stato assicurato. Solidarietà all’assessore è stata espressa da vari esponenti dei due maggiori schieramenti politici in consiglio, Pd e Pdl.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.