“Basta gossip e la “solita” politica”

Paolo Costa interviene sul suo blog aprendo una riflessione sul giornalismo e facendo i complimenti a Varesenews per alcune scelte editoriali

"La bella intervista al tredicenne Paolo Crespi, di Venegono Inferiore, vittima di un osteosarcoma e guarito dopo un’operazione e le cure, è la conferma di un cambio di rotta di Varesenews".
Inizia così l’ultimo post del blog di Paolo Costa. Giornalista varesino, responsabile della comunicazione del Consiglio regionale lombardo, è attento a quanto si muove sul nostro territorio.
"Nelle ultime settimane, – prosegue il post, – infatti, il portale varesino per antonomasia (al centro di innumerevoli tentativi di imitazione peraltro non riusciti), ci sta presentando storie di gente più o meno comune, persone alle prese con situazioni di vita come tante. E’ la frontiera del nuovo giornalismo che abbandona l’eccesso del gossip e la “solita” politica e si occupa di quello che succede nella società. Complimenti sinceri. Dopo anni e anni di cali di venduto nella stampa italiana anche il Corrierone si prefigge un giornalismo così. Finalmente, verrebbe da dire. Perché la realtà è in rapida trasformazione e cercare di capirla e giudicarla dovrebbe far parte della mission della stampa. Prendiamo Varese: quattro scuole elementari chiudono, si accorpano le parrocchie, abitudini sociali nuove s’affacciano. Non sono questi i fatti e i problemi che interessano tutti? O ci basta, per tirar sera, commentare la Champions o sapere chi è quello nuovo della Canalis?"
Quanto scritto da Paolo ci fa un immenso piacere perché coglie nel segno. Varesenews, da diverso tempo, lavora con lo stile indicato nel post. Ci "occupiamo di quello che succede nella società" e cerchiamo di dare voce a quanti non ne hanno, e invece le loro storie meritano la massima attenzione. Inoltre, dalla primavera, ci stiamo spingendo ancora più avanti. Abbiamo scelto di aprire il giornale sempre più ai lettori. Lo facciamo senza alcuna enfasi e soprattutto senza "lisciare peli" a nessuno. Il lettore è protagonista, ma a scegliere resta sempre la redazione, che se ne assume la responsabilità.
La strada intrapresa ha un valore in termini qualitativi ed è coerente con la linea scelta. Insieme con questo arrivano anche risultati davvero incoraggianti. Questa settimana abbiamo avuto oltre 52mila visite di media al giorno e oltre 300mila pagine viste.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.