Benvenuto Morandais: la Cimberio è pronta al decollo

La firma dell'atletico francese completa il quintetto biancorosso. Felice il presidente Castiglioni: «Mi ricorda Digbeu, mi auguro avrà lo stesso rendimento». "Air France" atterrerà mercoledì a Malpensa

Dovrebbe arrivare mercoledì a Varese, Michel Morandais: l’ala francese ha ufficializzato ieri la firma con la Cimberio e si prepara a sbarcare sul pianeta biancorosso per quella che sarà la sua quarta stagione italiana.
«L’ala piccola era la nostra priorità e siamo davvero contenti di come è andata la trattativa» spiega il presidente Claudio Maria Castiglioni, visibilmente soddisfatto dell’acquisto del francese. «Morandais è arrivato a prezzo assolutamente abbordabile (l’ingaggio dovrebbe essere intorno a 100mila euro ndr), soprattutto se consideriamo quanto guadagnava un giocatore simile fino a tre o quattro anni fa. Michel arriva qui con la voglia di fare un buon campionato, in un torneo importante. In questo senso mi ricorda Digbeu e spero che il rendimento sia simile a quello di Alain che qui disputò una stagione splendida».

Morandais è giocatore che coach Pillastini aveva già da tempo nel mirino: dopo le tre stagioni tra Cantù e Napoli il tecnico di Cervia provò a portarlo con lui alla Virtus Bologna ma il francese preferì – e come dargli torto? – rispondere alla chiamata del Barcellona dove però rimase solo tre mesi per poi approdare all’Estudiantes Madrid. L’anno passato Morandais è tornato in patria al Nancy, la squadra dove giocherà l’ex varesino Kaniel Dickens nella stagione che va a iniziare, disputando anche l’Eurolega.
Originario di Guadalupe (è nato a Les Abymes nel ’79), Morandais si è formato dal punto di vista cestistico negli Usa, frequentando l’università in Colorado. Si è guadagnato l’appellativo di Air France per le sue doti atletiche, tanto utili a una Cimberio che proprio a questa voce era piuttosto carente. Con il francese si conclude di fatto la campagna acquisti biancorossa, almeno nella sua fase fondamentale: d’altra parte, come è stato più volte ribadito, non era pensabile di cominciare il campionato senza un’ala piccola titolare di ruolo come è Morandais. Ora in via Sanvito si continuerà a guardare al "giro" di giocatori e agenti, senza più l’ansia di dover trovare qualcuno a ogni costo e con la tranquillità di potersi inserire nel caso di qualche offerta speciale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.