Blitz sul Maggiore, sequestrati 12 kg di pesce

Posto sotto sequestro tutto il materiale di pesca di un 55enne ticinese, l’uomo nella serata di sabato aveva calato in acqua 600 metri di rete a tramaglio

Un blitz delle forze preposte al controllo del lago Maggiore ha permesso di bloccare un grave caso di pesca di frodo.
È successo a Tronzano sul lago, dove la squadra Nautica e il Nucleo Faunistico della polizia provinciale di Varese in cooperazione con la polizia locale e la sezione lacuale cantonale del Ticino hanno colto in flagrante, dopo numerosi appostamenti e osservazioni a distanza, un 55enne ticinese.
L’uomo nella serata di sabato 26 settembre aveva calato in acqua 600 metri di rete a tramaglio: il tutto è stato osservato e documentato.
Gli uomini delle forze dell’ordine hanno poi atteso l’alba per intervenire. Il blitz ha portato al sequestro di tutto il materiale in possesso del 55enne al fine di disporne la confisca.
Al momento dell’intervento l’uomo si trovava a bordo di un’imbarcazione di 5 metri con un motore da 20 cavalli, per non essere individuato dalla riva aveva strappato la targa adesiva di identificazione. Il tentativo però è risultato vano poiché l’intervento della polizia è avvenuto direttamente in acqua.
All’uomo sono stati sequestrati 12 chili di pesce, 4 dei quali sono risultati essere della specie Agone, una specie vietata per l’uso alimentare.
L’intervento è giunto a un buon risultato, grazie all’azione della polizia e alla collaborazione con la cantonale ticinese. Gli uomini delle forze dell’ordine non mancano però di ricordare che per sgominare questo tipo di attività è fondamentale la partecipazione attiva di tutti i cittadini, che possono portare a risultati importanti attraverso preziose segnalazioni di attività sospette.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.