Cattaneo, “Malpensa cresce”

L’assessore regionale ai trasporti: “Molte importanti compagnie hanno aumentato la frequenza settimanale”

"Malpensa cresce, nonostante altri aeroporti nel mondo vedano una diminuzione almeno del 10%.
Questo è il risultato del grande lavoro fatto da Regione Lombardia per limitare i danni causati dal de-hubbing di Alitalia, e conferma che il mercato non si può spostare. Le parole di oggi del ministro Matteoli non fanno che rafforzare il significato dei dati diffusi in queste settimane. Auspico dunque che possa essere ancora più veloce il processo di liberalizzazione degli slot, per permettere a Malpensa di crescere il più velocemente possibile".
Lo sottolinea oggi l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, commentando le dichiarazioni del ministro alle Infrastrutture Altero Matteoli, alla relazione semestrale al Parlamento sul trasporto aereo.
"I dati parlano chiaro e mettono ancora più in evidenza quanto è stato fatto – spiega l’assessore Cattaneo – Rispetto allo scorso inverno, la stagione estiva ha visto l’aumento di circa 100 voli, con un incremento del 10% del mercato intercontinentale e del 3% di quello domestico. L’indicatore di accessibilità intercontinentale è cresciuto dal 22,6% dell’estate 2008 al 29,8% di quest’anno. Molte importanti compagnie come Ethiad, Emirates, Qatar, Thai hanno aumentato la frequenza settimanale per importanti destinazioni, soprattutto mediorientali".
Tornando sulle polemiche del mercato low cost, l’assessore Cattaneo ha ribadito che "meno di un passeggero su tre utilizza voli a basso costo. Dei circa 18 milioni di passeggeri che anche quest’anno graviteranno su Malpensa, meno di cinque milioni utilizzeranno questo tipo di voli. Ciò significa che Malpensa
non è un aeroporto per soli voli low cost, a meno che qualcuno non voglia considerare low cost realtà importanti come Lufthansa Italia".
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.