Centri massaggi, giro di vite della polizia

Una cinese denunciata per esercizio abusivo della professione di estetista. Controlli anche in pub di Busto Arsizio

Controlli della polizia a Busto e Varese. Sotto la lente degli inquirenti le possibili violazioni amministrative di esercizi pubblici e centri benessere. Nella serata di mercoledì sono stati sottoposti a verifica tre pub bustesi, riscontrando in tutti numerose violazioni amministrative tra le quali la mancata esposizione di tabelle, listini ed orari e la violazione delle prescrizioni in materia di giochi; in un caso è stata elevata denuncia penale per la cattiva conservazione di cibi, che sono stati sottoposti a sequestro. Per uno dei pub, già al centro di numerose polemiche sollevate dai residenti di Via Bergamo (zona S.Edoardo), si prospetta l’eventualità della chiusura temporanea come sanzione per la violazione della normativa sul fumo dei locali pubblici.
Nella serata di ieri a Varese è stato invece sottoposto a controllo un ristorante cinese di Via Magenta, che è risultato impiegare quattro lavoratori non in regola con le vigenti normative sul lavoro; per tale motivo ne è stata disposta la chiusura temporanea in attesa della regolarizzazione e della corresponsione delle sanzioni pecuniarie di legge. All’interno del ristorante sono state riscontrate cattive condizioni igieniche, anche in ordine alla conservazione degli alimenti, e pertanto nei confronti del titolare è scattata la denuncia penale per frode in commercio; gli alimenti mal conservati sono stati sequestrati. E’ stata poi la volta di un centro specializzato in massaggi orientali nella medesima via di Varese, dove agenti ed ispettori hanno sorpreso al lavoro due persone prive della prescritta abilitazione professionale e che sono state denunciate per esercizio abusivo della professione di estetista. Controlli straordinari di questo tipo saranno ripetuti a Varese e provincia nelle prossime settimane.
Hanno operato la Squadra Amministrativa della Questura, coadiuvata da personale del Commissariato di Busto Arsizio e dagli equipaggi di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine “Lombardia” di Milano, ha effettuato alcuni controlli amministrativi a Varese e Busto Arsizio. All’attività hanno concorso per gli aspetti di specifica competenza l’ASL e la Direzione Provinciale del Lavoro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.