Cinema, teatro e una mostra per sensibilizzare sul tema della violenza di genere

Filo Rosa Auser sceglie la cultura per combattere un fenomeno ancora troppo diffuso. E cerca volontarie

La cultura per sensibilizzare la comunità e un corso di formazione per avviare nuove volontarie all’azione. E’ la doppia strategia di Filo Rosa Auser e Comune di Cardano al Campo per riaccendere i riflettori su un fenomeno, la violenza e i maltrattamenti di genere, che è ancora tanto diffuso quanto socialmente “invisibile”.
 
Conoscere per capire, prevenire, contrastare… E’ questo il titolo della rassegna culturale messa in piedi da Filo Rosa Auser, l’associazione presieduta da Anna Maria Tagliaretti che a Cardano al Campo gestisce dal settembre 2007 il Centro di ascolto e accompagnamento contro la violenza ed i maltrattamenti in famiglia verso le donne e i minori, in collaborazione con l’ assessorato alla cultura e alle pari opportunità del Comune di Cardano al Campo da settembre a dicembre 2009.
 
In programma un cineforum, uno spettacolo teatrale e una mostra per sensibilizzare e riflettere insieme sul fenomeno della violenza di genere. Le proiezioni cinematografiche in sala Pertini – il primo appuntamento è per venerdì 18 settembre alle 21 con il film spagnolo Ti do gli occhi – saranno seguite dall’analisi di un critico cinematografico (nei primi due appuntamenti interverranno il docente bustocco Paolo Castelli e la psicologa di Filo Rosa Auser Sonia Zavagnin) e da un dibattito con il pubblico presente.
 
« L’obiettivo di questa iniziativa – spiega Anna Maria Tagliaretti di Filo Rosa Auser – è di far emergere il problema della violenza e dei maltrattamenti in famiglia. Vogliamo sensibilizzare pubblicamente la comunità sul tema per incentivare le vittime a denunciare. Le statistiche parlano di un 95% di sommerso che non viene mai denunciato » .
 
Il centro d’ascolto di Cardano al Campo in due anni di attività ha trattato 70 casi, prendendosi in carico a 360 gradi le vittime, con azioni di ascolto, sostegno psicologico e legale. « E’ un impegno non indifferente perché non facciamo semplice attività di sportello ma seguiamo in profondità i casi – sottolinea Tagliaretti – i colloqui vengono svolti sempre con due persone presenti e per coprire gli orari di permanenza servono volontarie » .
 
E così Filo Rosa Auser dal 19 ottobre darà il via al terzo Corso di formazione per aspiranti volontarie, operatrici del sociale, insegnanti e persone motivate al tema del maltrattamento e della violenza domestica verso le donne e i minori.
 
Il corso è gratuito: informazioni e iscrizioni presso il centro di via 25 aprile 12 a Cardano (tel./fax 0331.263887 – cell. 348.3069895/345.5828564 – email auserfilorosa@libero.it).
 
«Il centro d’ascolto è una realtà importante per tutto il territorio del sud Varesotto, un punto di riferimento per aiutare tante donne vittime di abusi e maltrattamenti tra le mura domestiche – fa notare l’assessore alla cultura e alle pari opportunità Laura Prati – ora che le denunce aumentano è il momento di sostenere in modo ancora più convinto l’attività del centro e la sensibilizzazione pubblica sul tema della violenza di genere, non solo a parole ma anche con azioni concrete. Perché la questione di genere è un problema culturale ancora molto radicato » .
 
Di seguito il programma della rassegna:
 
IL CINEMA:
Venerdì 18 settembre 2009 – Sala “Pertini” (ex Cubo), via Verdi – ore 21.00
Ti dò i miei occhi di Iciair Bollain (Spagna, 2003)
 
Venerdì 25 settembre 2009 – Sala “Pertini” (ex Cubo), via Verdi – ore 21.00
Racconti di Stoccolma di Anders Nilsson (Svezia, 2006)
 
Venerdì 9 ottobre 2009 – Sala “Pertini” (ex Cubo), via Verdi – ore 21.00
Un giorno perfetto di Ferzan Ozpetek (Italia, 2008)
 
Venerdì 16 ottobre 2009 – Sala “Pertini” (ex Cubo), via Verdi – ore 21.00
La sconosciuta di Giuseppe Tornatore (Italia, 2006)
 
IL TEATRO:
Sabato 28 novembre 2009 – Sala “Pertini” (ex Cubo), via Verdi – ore 21.00
Le donne di Brecht
di e con le allieve del C.R.T. – Centro Ricerche teatrali – Scuola Civica di teatro, musica, arti visive e animazione del Comune di Fagnano Olona
 
LA MOSTRA:
Dal 5 al 20 dicembre 2009 – Biblioteca Civica “Rodari”, via Torre
Le bambine del Benin
Mostra fotografico-documentaria della fotografa e viaggiatrice Tina Imbriano
 
Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero e gratuito .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.