«Coinvolgere la città per la stesura del Pgt»

Il centrosinistra ha incontrato il commissario prefettizio: “Non ci sentiamo garantita dagli attuali tecnici scelti dal centrodestra”

Un piano di governo del territorio che garantisca tutta la città. È quello che hanno chiesto le forze politiche del centrosinistra che hanno incontrato il commissario prefettizio Giuliana Longhi, proprio per discutere del futuro del Pgt. L’incontro si è svolto giovedì, 17 settembre, con Luciano Porro, ex sindaco, gli esponenti del PS Marco Arluno e Giuseppe Nigro, Nicola Gilardoni e Giuseppe Campilongo per il PD, Roberto Strada per i Verdi Ambientalisti.
«Abbiamo chiesto informazioni circa i passi, le metodologie, le regole, gli obiettivi ed i tempi che il Commissario e l’Ufficio di Piano ipotizzano per l’ elaborazione del PGT, ritenendo che, in questo primo incontro preliminare, a fornire informazioni dovessero essere i tecnici ed il Commissario, in quanto garante della trasparenza degli atti e della neutralità politica rispetto ai cittadini saronnesi e le forze politiche – spiegano -. Le informazioni richieste sono necessarie affinchè le forze politiche, le associazioni, i cittadini possano interagire efficacemente sia in termini di proposte che di eventuale contradditorio, ma, purtroppo, non sono state al momento fornite».
 
«Le forze politiche presenti hanno fatto osservare, inoltre, che i capitolati ed i professionisti sono stati scelti dalla precedente amministrazione, motivo per cui non si sentono garantite, come con loro non si sentono garantiti i cittadini che hanno eletto sindaco Luciano Porro, sulla neutralità del percorso e sugli orientamenti che assumerà il PGT, senza alcun riferimento al valore professionale dei tecnici che non viene messo in discussione – proseguono -. È stato per tal motivo chiesto al Commissario che siano previste azioni volte a garantire a tutti i cittadini di Saronno un’azione amministrativa che non sia velata dal sospetto di essere condizionata dalle scelte dell’amministrazione precedente di centrodestra Gilli – Renoldi».
 
«Il PGT – concludono dal centrosinistra – che scaturirà dal lavoro dei tecnici definirà e condizionerà lo sviluppo futuro di Saronno in modo definitivo. Risulta quindi prioritario che tutti i cittadini siano massimamente coinvolti nelle decisioni che riguardano il loro futuro e quello dei loro figli attraverso la predisposizione di tutti gli strumenti utili ad un coinvolgimento diretto, sia in fase di analisi, che di raccolta di indicazioni e di bisogni non soddisfatti, che di ritorno in fase di dibattito sulle proposte/risposte concrete, con conseguente destinazione di risorse economiche vincolate;
attendono dal Commissario che vengano comunicate alla forze politiche gli obiettivi che il Commissario stesso si pone, le scadenze ed un cronoprogramma dei lavori, i criteri e le modalità con cui l’Ufficio di Piano intende operare per coinvolgere, attraverso la distribuzione del materiale prodotto, tutte le rappresentanze dei cittadini».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.