Confronto sullo sviluppo sostenibile del territorio

Il 22 settembre 2009 si terrà a Samarate alle 20.45 a Villa Montevecchio, una conferenza sulla pianificazione comunale e il PGT (Piano di Governo del Territorio). L'incontro è organizzato dal Pd

Il 22 settembre 2009 si terrà a Samarate alle 20.45 a Villa Montevecchio, una conferenza sulla pianificazione comunale e il PGT (Piano di Governo del Territorio).
L’incontro è organizzato dal Partito Democratico di Samarate in sinergia con la commissione provinciale “Governo del Territorio Mobilità e Infrastrutture” coordinata dall’architetto Luca Rasetti, per approfondire temi di interesse comune in vista del nuovo Piano d’Area Malpensa e dell’Expo 2015. Non si parlerà del PGT di Samarate, già ampliamente presentato nei forum organizzati dell’Amministrazione, ma la serata si propone come un’occasione per approfondire l’argomento e confrontarsi sulle opportunità e le criticità del nuovo strumento urbanistico.
Introduce l’argomento il consigliere regionale Giuseppe Adamoli che illustrerà i caratteri generali della legge 12/2005. Seguirà l’intervento dell’architetto Ilaria Ceriani che presenterà le nuove tecniche come supporto per una politica urbanistica sostenibile. Verranno poi presentati durante la serata due PGT che hanno utilizzato la perequazione e la compensazione per promuovere uno sviluppo sostenibile del territorio. Il Piano di Monza, illustrato da Alfredo Viganò, prevede la salvaguardia delle ultime residue aree agricole esterne all’edificato, la programmazione degli interventi edilizi, la competizione e la concorrenza tra piani attuativi finalizzata alla realizzazione di edilizia a basso consumo energetico, al comfort edilizio con maggiori quantità di verde e alla coesione sociale. Il PGT di Monza ha conseguito la speciale menzione (Premio Europeo per la Pianificazione Urbana e Regionale) perchè “applica i principi di sviluppo sostenibile e integra tutti gli aspetti della pianificazione secondo la promozione dei criteri ambientali”.
Il piano di Varedo, presentato dall’assessore Riccardo Padovani, si pone come obiettivo di migliorare la sostenibilità ambientale del territorio attraverso la diminuzione del consumo di suolo e la realizzazione di interventi di riqualificazione energetica, idrica e paesaggistica. Il progetto “MiBri’”, allestito dal Comune di Varedo insieme a 25 partner pubblici e privati della zona, è stato selezionato fra i 15 vincitori del bando «Expo dei territori: verso il 2015» promosso dalla Provincia di Milano.
La serata si presenta quindi ricca di interventi interessanti con spunti per il confronto e il dibattito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.