Varese News

Convegno nazionale sulla sindrome di Down

L’evento rappresenta un significativo momento di aggiornamento e approfondimento su una tematica di notevole importanza

Si svolgerà il 19 e il 20 novembre a Varese, nell’Aula Magna dell’Università dell’Insubria, il Convegno Nazionale “La persona down: progettiamo un futuro adulto”, organizzato dall’Ateneo in collaborazione con l’ospedale di Circolo di Varese, l’ASL di Varese, il Comune e la Provincia di Varese, la Regione Lombardia e con il patrocinio dell’Ordine dei Medici di Varese.

L’evento rappresenta un significativo momento di aggiornamento e approfondimento su una tematica di notevole importanza sia sul piano scientifico che sociale: la Sindrome di Down.
Nel corso del Convegno, presieduto dal Rettore dell’Università dell’Insubria, prof. Renzo Dionigi, saranno presentate relazioni da parte di numerosi professori ed esperti in diversi ambiti, dal settore scientifico medico a quello psico-pedagogico, dal settore socio assistenziale a quello scolastico e culturale.
Il Convegno è rivolto principalmente a: medici, biologi, educatori professionali, fisioterapisti, infermieri, psicologi, logopedisti, terapisti dell’età evolutiva, dirigenti scolastici; gli incontri saranno aperti alla partecipazione degli operatori del settore scolastico, educativo e sociale e alla cittadinanza.
I lavori scientifici avranno forma di workshop con l’intento di offrire all’auditorio non solo aggiornamenti sul tema, ma anche momenti di riflessione, discussione e confronto con altre realtà italiane ed estere cercando di trovare soluzioni possibili alle problematiche che quotidianamente le famiglie devono affrontare. Saranno discusse nuove proposte per il futuro di tutti i settori coinvolti, la scuola particolarmente, cercando di coinvolgere l’auditorio sulla necessità di aggiornamenti per coloro che in prima persona si trovano a stretto contatto con la persona Down. Lo sviluppo delle potenzialità che questi soggetti hanno va infatti alimentato da interventi forti e decisamente mirati già nei primi anni di crescita: è necessario pertanto formare operatori altamente qualificati e soprattutto motivati.
Durante le due giornate di studio saranno esposte tutte le novità nel campo della ricerca scientifica medica e psicologica riguardanti la Sindrome di Down e si affronterà il tema della preparazione scolastica del bambino-ragazzo Down, con particolare attenzione al suo futuro inserimento lavorativo nel pieno rispetto dell’integrazione sociale.
L’argomento sarà trattato con l’intento principale di dimostrare scientificamente quanto l’integrazione sociale influisca positivamente sullo sviluppo cognitivo e comportamentale nella patologia dell’intelligenza e in particolare in questa sindrome.
Inoltre si vuole dimostrare anche l’importanza degli interventi di tipo culturale quali la musica, l’arte e lo sport sullo sviluppo delle potenzialità dei soggetti affetti da Trisomia 21; sarà infatti proposto un concerto di musica classica da parte del Civico Liceo Musicale di Varese e sarà allestita una mostra fotografica sul tema dell’integrazione sociale, a cura dell’architetto Jacopo Pavesi con scatti del fotografo Carlo Meazza.
Sono stati richiesti i crediti ECM per le figure professionali a cui il workshop è destinato.
Sono aperte le iscrizioni alla cittadinanza (per informazioni rivolgersi a Canard srl: info@canardsrl.it- tel.0332-223747.)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.