Corteo antirazzista e a difesa dei diritti del lavoro

Sabato 19 settembre alle 15 da Porta Venezia la manifestazione nel ricordo del giovane milanese Abdul Guibre, ucciso a sprangate per un pacco di biscotti. Adesione estesa da partiti a centri sociali e associazioni

Riceviamo e pubblichiamo

Si può morire anche così: presi a sprangate da due cittadini italiani che ti accusano di aver rubato dei biscotti, e poi ti fanno fuori urlandoti “sporco negro”, “vi ammazziamo tutti”. E “Abba” è morto proprio così, dopo essere stato rincorso e preso a sprangate.

La politica di questo governo, portata avanti con la strisciante complicità di un PD asservito agli interessi dei padroni, ha dichiarato guerra a donne e uomini immigrati: una guerra che, sull’onda lunga delle “emergenze”, introduce il reato di “clandestinità”, rende impossibile la vita per gli/le immigrati/e privi/e di permesso di soggiorno, dispiega l’esercito nelle zone a più alto tasso di immigrazione, impone schedature e impronte digitali ai minori rom, pene detentive e ammende per la prostituzione, telecamere ovunque, rastrellamenti sui mezzi pubblici, ronde più o meno private, poteri speciali a sindaci e prefetti, verso una totale disciplina dei comportamenti (vietato mangiare per strada, sedersi sulle panchine dopo il tramonto, baciarsi in macchina…) che toccano tutti.

Un vero e proprio dispositivo di guerra, che militarizza il territorio e colpisce la parte più precaria e ricattabile della popolazione, consegnandola al sistema delle imprese, per essere utilizzata, suo malgrado, per abbassare il costo generale del lavoro di tutti.

Per questo la commemorazione della morte di Abba diventa l’occasione per sostenere ancora una volta l’unità di classe di tutti gli sfruttati, italiani e migranti, contro la repressione e lo sfruttamento!

SABATO 19 SETTEMBRE H 15:00 PORTA VENEZIA

Aderiscono:
Rifondazione Comunista
Sinistra Critica
Comitato di Cernusco per non dimenticare Abba e fermare il razzismo
(Cernusco sul Naviglio)
Cantiere (Milano)
No Mama project against racism
Centro sociale Eterotopia (San Giuliano-Milano)
Spazio Baluardo
Spazio di quartiere Micene
CCS/Coordinamento dei Collettivi Studenteschi di Milano e Provincia
Abitanti delle case popolari di San Siro (Milano)
SOS Fornace (Rho-Milano)
Cox18 (Milano), Corsari (Milano)
centro sociale 28 Maggio (Rovato-Brescia)
Centro sociale Barattolo (Pavia)
Centro sociale Magazzino 47 Brescia
Rete G2
Rete Partigiani in ogni quartiere
Anpi di Zona 8
Naga
Milano Città Aperta
Associazioni Radici e le Ali Onlus
Scuola Popolare d’Italiano per Migranti
Retescuole
Collettivo Aut art Accademia di Brera
Comitato Scuola Precaria
Collettivo No Pasaran di Mediazione Culturale
Area Carugate
Laboratorio contro la guerra di Cernusco
Collettivo Kaos di bussero
Cachoeira de Pedras
Radio Onda d’Urto-Brescia
Comitato Antifascista Busto Arsizio

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.