Credito agevolato per superare la crisi

La Camera di Commercio ha stanziato 650mila euro a sostegno delle aziende varesine

 «La Camera di Commercio vuole essere in prima linea a sostegno delle imprese varesine: ecco perché, in un momento in cui l’emergenza è spesso quella finanziaria, in questo autunno decisivo per vincere la crisi proponiamo una serie di interventi così da favorire la ripresa degli investimenti». Sono le parole con cui il presidente Bruno Amoroso annuncia la nuova edizione del bando “Credito Agevolato” che permette l’abbattimento del 4% degli interessi sugli investimenti d’impresa fino a un massimo di 6.000 euro.

L’iniziativa tocca sia l’Artigianato che il Commercio e l’Industria e, proprio alla luce del difficile momento congiunturale, propone alcune novità interessanti per le imprese: «Uno degli elementi di maggior rilievo di questo piano da 650mila euro – continua Amoroso – è che quest’anno le imprese possono presentare la domanda di contributo sin dal momento in cui sostengono le spese e quindi anticipatamente rispetto all’effettivo pagamento degli interessi». Le imprese, insomma, possono beneficiare immediatamente del contributo. Inoltre, tra gli investimenti ammessi ci sono anche le spese relative all’acquisto di beni usati. «L’obiettivo è chiaro: favorire in modo concreto, efficace ed efficiente le imprese varesine – riprende il presidente della Camera di Commercio -. I nostri uffici garantiscono loro il pieno supporto e le invito anche a consultare con attenzione il sito camerale www.va.camcom.it alla sezione “contributi”».        

Entrando nel dettaglio del bando, gli interventi ammessi al Credito Agevolato riguardano le operazioni di finanziamento sostenute dal 1° luglio 2009 al 30 giugno 2010 e relative a: acquisto di macchinari, attrezzature e arredi attinenti alla attività svolta; acquisto di attrezzature e programmi informatici; investimenti in attrezzature e programmi informatici per la realizzazione di sistemi di commercio elettronico; introduzione di sistemi di certificazione aziendale (qualità, ambiente, etica ecc.) e di prodotto; implementazione di programmi di ricerca applicata ai prodotti e/o ai processi produttivi; investimenti tecnologici per la salvaguardia ambientale (compresi gli interventi di risanamento ambientale di immobili e fabbricati) e la sicurezza del lavoro; allestimento e ristrutturazione del punto vendita (riservato alle imprese commerciali).

Dopo il riscontro positivo dello scorso anno, anche in quest’edizione del bando s’è confermata la scelta di condizioni ancor più migliorative per le imprese a prevalente partecipazione femminile, a quelle giovanili, a quelle in fase di start-up e, infine, alle imprese che stanno vivendo un ricambio generazionale.

Per notizie più dettagliate ci si può rivolgere al Servizio “Innovazione Finanziaria e Agevolazioni” della Camera di Commercio (tel. 0332/295.370; e-mail: risorsefinanziarie@va.camcom.it).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.