Crisi: Reguzzoni, banche aprano cordoni della borsa

Il deputato leghista: “Per uscire dalla crisi occorre il contributo di tutti”

“Per uscire dalla crisi occorre il contributo di tutti: più il nostro Paese sarà capace di fare sistema, prima e meglio ritornerà a correre”Lo dichiara in una nota Marco Reguzzoni, vicepresidente dei deputati della Lega Nord, che aggiunge: “il Governo ha adottato in tempo i provvedimenti legislativi del caso per affrontare la crisi; i sindacati più equilibrati stanno mostrando senso di responsabilità; le imprese, soprattutto medie e piccole, specie del comparto tessile, stanno facendo sacrifici enormi per andare avanti. Per poter chiudere in maniera virtuosa il cerchio – prosegue il parlamentare leghista – c’è bisogno di uno sforzo maggiore anche da parte delle banche nell’erogazione del credito alle PMI, poiché i dati ci dicono, invece, che c’è una contrazione del credito.”
“Nessuna crociata – continua Reguzzoni – ma la precisa richiesta alle banche di aprire i cordoni della borsa, e lo stimolo a recuperare, come ha detto bene la presidente Marcegaglia, alcune capacità che hanno un po’ perso, come quella, aggiungo io, di calarsi nel territorio per supportarne le esigenze di sviluppo e di impresa”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.