Da Woodstock a Benny Goodman in “Note d’autunno”

Quattro appuntamenti musicali d’autore nel mese di ottobre a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune

Somma Lombardo omaggia il quarantesimo anniversario del festival di Woodstock. E non poteva essere altrimenti, in un programma musicale che quest’anno rientra anche nelle celebrazioni dei 50 anni di elevazione a Città.
Le “Note d’Autunno” composte per quattro serate di ottobre, come tradizionale autunno musicale sommese, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Somma Lombardo con la collaborazione della Pro Loco di Somma, avranno infatti anche un appuntamento in occasione del quarantesimo anniversario del festival che ha segnato una tappa fondamentale della musica e dei costumi a livello mondiale.
Uno dei quattro appuntamenti, si diceva, che anche quest’anno non mancheranno di entusiasmare e di soddisfare tutti gli “orecchi musicali”.
“Il tipo di programma proposto riprende le caratteristiche di quello che è il Maggio Musicale, ma anche l’autunno musicale di Somma Lombardo così come lo si è conosciuto in questi anni – spiega l’Assessore alla Cultura del Comune di Somma, Gerardo Locurcio - spazio al pop, al rock, al jazz, allo swing, ma anche alla musica da camera e alle colonne sonore. Quest’anno ci è sembrato doveroso inserire un tributo a un grande evento musicale che “festeggia” un anniversario significativo come è quello di Somma Città: Woodstock, appunto. Ma in una maniera molto particolare, che partirà dal significato musicale di quel festival per ripercorrere le grandi musiche pop e rock tra gli Anni Sessanta e gli Anni Ottanta. Accanto a questo troveremo poi altre tre serate, dedicate a musiche di Vivaldi, Handel, Kreisler, ma anche a un altro omaggio importante a uno dei più grandi protagonisti dello swing, Benny Goodman. Inoltre quest’anno abbiamo voluto riservare una serata alla storia della televisione in musica”.
Il programma è dunque di quelli da non perdere: queste “Note d’Autunno” accompagneranno Somma Lombardo per quattro serate, di sabato, nel mese di ottobre. I concerti avranno inizio alle 21.00 nella Sala Polivalente Giovanni Paolo II di via Marconi.
Sabato 3 ottobre di scena l’orchestra da camera Solisti Ambrosiani con musiche di Antonio Vivaldi, Georg Friedrich Haendel e Fritz Kreisler. L’orchestra, apprezzata e applaudita in numerose stagioni musicali di successo nelle province di Varese, Milano, Novara, vede come violino solista e concertatore Davide Belosio, virtuoso violinista che vanta collaborazioni a livello internazionale. Soprano Tullia Pedersoli, vincitrice di importanti premi in concorsi nazionali e intrenazionali.
“Hippies e Yuppies” è il titolo della serata in occasione del quarantesimo anniversario di Woodstock, in programma sabato 10 ottobre con il Gruppo Caronte che, formatosi nel 1987 e ricercartore di repertori popolari e folkloristici di diverse culture, spazierà dai Doors ai Led Zeppelin, dai Pink Floyd ai Procol Harum, da David Bowie a Frank Zappa, da Janis Joplin ai Jethro Tull, dai Genesis ai Dire Straits, dai Culture Club a Patty Smith, dai Frankie goes to Hollywood a The buggles con “Video Killed the Radio Star”, passando anche per “Twin Peaks” di Angelo Badalamenti.
La storia della televisione italiana in musica è il motivo conduttore del terzo appuntamento di “Note d’Autunno”, sabato 17 ottobre con la Big Band. “Lo scorso anno – precisa l’Assessore alla Cultura del Comune di Somma Lombardo Gerardo Locurcio – abbiamo proposto le colonne sonore da film. Questa volta ci è piaciuta l’idea di una nuova serata con sigle celebri, esplorando però un altro settore, quello della tv, che ha fatto la storia dei costumi e anche della cultura italiana anche attraverso musiche che sono conosciute e ricordate da tutti”. L’omaggio al grande clarinettista, compositore e direttore d’orchestra maestro dello swing Benny Goodman, con Swing Quartet, è invece la proposta musicale che chiude, sabato 24 ottobre, il programma di “Note d’Autunno”.
L’ingresso alle serate è libero.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.