Demoni-alieni buoni e cattivi per distruggere il male

Al Castello di Monteruzzo la mostra di Marco Maccheccini tra fantasia e realtà

Personaggi eroici divisi tra il bene il male. L’eterno scontro diventa una mostra con le opere del giovane disegnatore varesino Marco Maccheccini “Distruggi il male” in corso al Castello di Monteruzzo dal 4 al 13 settembre. Il percorso espositivo in tre sale conduce il visitatore nel mondo fantastico ma plausibile della fantasia dell’artista dove lo scontro tra l’eroe buono e quello malvagio emerge dalle immagini forti e anche violente delle tavole.
Disegni realizzati a mano e colorati al computer stampati su grandi formati fino a due metri di lunghezza. Una mostra in progressione che vuole scatenare la reazione del pubblico, invitato a lasciare una traccia del suo passaggio alla fine della mostra. La volontà dell’artista infatti è quella di trovare insieme al pubblico la risposta alla domanda “dov’è il male?”. Un tema antico come il mondo ma quanto mai attuale che impegna l’artista fin dai primi lavori a fumetto del 2000.
 «Le storie e i personaggi – spiega l’artista – gravitano attorno a questo “male“che ha forme e idee e Solo sacrificio, dedizione, fedeltà ed eccellenza permettono all’uomo di arginarlo. Demoni-alieni covano negli abissi trame che coinvolgono personaggi senza scrupoli. Uomini che si ribellano, ex malvagi o intelligenze artificiali benevole guidano unità addestrate ed equipaggiate per far fronte a tutto il potenziale dei Malvagi. La mostra sarà strutturata in mondo da portare il pubblico a comprendere il tragitto e il significato delle opere e i collegamenti tra la fantasia e l’intento , e saranno proprio i baloons del fumetto Disseminati per la mostra a indicare la strada e portare verso la mia concezione di “male da distruggere”. I personaggi, le storie e le armi raccontano il bisogno di reazione e la convinzione che l’uomo sia migliore di quanto invece non lo sia il genere umano. Il sacrificio e il lavoro per gli altri conduce alla consapevolezza che lo stato precario dell’uomo e della società attuale siano la conseguenza di ciò che il genere umano non ha intenzione di fare.Qualsiasi tipo di “male” si eserciti sul prossimo genera un piccolo germe che alimenta l’oscurità e “impedisce ai raggi di luce di raggiungere il suolo”».
Giovane talento, Marco Maccecchini ha per passione quella di raccontare per immagini , progettare parchi e architetture di luce, modificare la realtà per sintonizzarsi con le emozioni , o stravolgere completamente la percezione , tutte occasioni che ha potuto coltivare grazie allo Studio Festi con il quale lavora dal 1995. Dal 2003 è il designer delle Luminarie che illuminano le feste Natalizie del Giappone.Ha pubblicato una storia a fumetti Ciberpunk nel 2003 (Nes Investigation: L’Arca”, ha partecipato nel 2008 ad un concorso indetto dalla Atari presentando un progetto per un videogioco (the Pittbull) attualmente al vaglio. Sta lavorando a una serie di illustrazioni sul tema del Giappone rinascimentale rivisitato , che adatto a pannelli d’arredamento. Ha scritto una serie di racconti (brevi dal fronte) che hanno come tema comune la colonizzazione di altri mondi.
 
DISTRUGGI IL MALE
Castello di Monteruzzo, Castiglione Olona (Va)
4-5-6 e 11-12-13 Settembre 2009
Orario 9-13/15-19
Inaugurazione venerdì 4 settembre ore 18.30

Galleria fotografica

Distruggi il male 4 di 6
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 settembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Distruggi il male 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.