Diritto allo studio, a Marnate niente tagli

Il consiglio ha approvato un piano da quasi 200 mila euro aumentando le risorse rispetto allo scorso anno





Nel consiglio comunale di Marnate dell’8 settembre è stato approvato il Piano per il Diritto allo Studio per il prossimo anno scolastico: l’amministrazione si è impegnata con una spesa notevole che garantirà anche per quest’anno scolastico l’alta qualità dei servizi offerti agli studenti marnatesi. Nonostante la minore disponibilità economica da parte del Comune in conseguenza della crisi economica in corso, l’amministrazione ha comunque incrementato la spesa prevista per il Piano: dai 191 mila euro dell’anno scorso ai 198 mila di quest’anno.

Per quanto riguarda le ore da assegnare all’attività di sostegno e all’intercultura (il supporto agli studenti stranieri) sono stati applicati i criteri stabiliti nell’Accordo distrettuale approvato dai sindaci dei Comuni di Castellanza, Fagnano Olona, Gorla Maggiore, Gorla Minore, Marnate, Olgiate Olona e Solbiate Olona appartenenti all’Ambito Sociale Valle Olona (Piani di Zona). L’importo stanziato per la fornitura di arredi garantirà la fornitura di sedie e tavoli per gli alunni oltre a lavagne e scrivanie per gli insegnanti, arredi indispensabili per il regolare svolgimento delle lezioni. Per quanto riguarda le attività sportive scolastiche continueranno ad essere organizzati, per le classi terze, quarte e quinte della scuola primaria, corsi di minibasket e minivolley tenuti da personale qualificato delle società sportive presenti sul nostro territorio.

Naturalmente è stata garantita anche la fornitura dei libri di testo per gli alunni della primaria. Alla scuola secondaria di primo grado verrà fornito materiale per l’informatica, la tecnica, artistica, le scienze e la geografia, oltre che per l’integrazione e l’aggiornamento della biblioteca scolastica. E’ stata anche riconfermata la semplificazione delle attività didattiche integrative, demandandone l’organizzazione all’istituto comprensivo “Parini”. Nella scuola primaria verrà organizzato un laboratorio di Arte e Immagine e il Progetto “Orto in condotta” (la realizzazione di un piccolo orto coltivato dagli stessi alunni) e per la scuola secondaria di primo grado i corsi di lingua inglese con insegnante madrelingua. Da tre anni gli interventi a sostegno di alunni in situazione di disagio scolastico vengono attuati tramite un appalto sovracomunale che garantisce la gestione di personale sia per attività di sostegno a studenti residenti sia per attività di mediazione e di facilitazione culturale per studenti stranieri frequentanti le scuole del nostro Comune. Quest’anno vi sono alcune novità: infatti sulla base delle passate esperienze si è arrivati ad un accordo distrettuale che definisce obiettivi e modalità operative con lo scopo di uniformare la prassi sull’intero territorio in modo che tutti gli alunni siano trattati in egual modo.

L’Accordo approvato dall’Assemblea dei Sindaci lo scorso 8 luglio, condiviso e redatto con le scuole del territorio, stabilisce i limiti per l’attribuzione delle ore di sostegno agli alunni in situazione di disabilità inseriti nelle scuole di ogni ordine e grado. Lo stanziamento garantisce la copertura per attività di sostegno fino a un totale complessivo di 120 ore settimanali e di complessive 40 ore settimanali per attività di mediazione e di facilitazione culturale ( di cui 25 ore per la scuola primaria e 15 per la secondaria di primo grado). Il limite di 120 ore per sostegno comprende un massimo 18 ore destinate a studenti marnatesi che frequentano l’ipsia “Verri” di Busto Arsizio, un massimo di 18 ore per l’alunno iscritto al l’istituto comprensivo statale “A. Manzoni” di Legnano, un massimo di 24 ore settimanali per la scuola secondaria di primo grado e la restante parte di 60 ore per la scuola primaria. Vista l’esperienza positiva dell’attività “Incontro con l’autore”, svoltasi negli scorsi anni alla scuola primaria, è stata accolta la richiesta anche per l’anno scolastico 2009/2010, confermando l’organizzazione di incontri con autori di libri per ragazzi, in collaborazione con la Biblioteca Comunale, o di attività di promozione della lettura che coinvolgeranno gli alunni della scuola primaria.

Il servizio di refezione scolastica verrà svolto quest’anno dalla Ditta Pellegrini s.p.a. di Milano. È previsto un aumento dei pasti giornalieri di circa 25/30 unità (composti da alunni e docenti dei due plessi scolastici). La giunta comunale ha stabilito le tariffe del pasto per l’anno 2009/10 prevedendo, oltre a quella intera, due tariffe ridotte sulla base della certificazione del reddito Isee. Il servizio di trasporto scolastico per gli utenti della scuola primaria verrà svolto con le medesime modalità dello scorso anno. E’ poi da ricordare che l’impegno dell’amministrazione verso le scuole di Marnate ha anche riguardato le strutture: alla primaria è stato ampliato il locale mensa (per consentire di effettuare un solo turno) e all’inizio dell’estate è stata ristrutturata la facciata.




di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.