Due errori costano caro alla Pro Patria

Pro-Lecco 0-2. I tigrotti perdono in casa puniti da due ingenuità difensive che spalancano la porta a Corrent (rigore) e Ciano. Non bastano il buon esordio di Urbano e le geometrie di Lombardi

La Pro Patria non ripete i passi avanti fatti vedere nelle ultime due uscite e perde in casa per 2-0 contro un Lecco quadrato e cinico. Brutta prova della squadra di Manari, punita per delle ingenuità troppo evidenti per essere ignorate. Tra i tigrotti si salvano Lombardi e Melara, rimandati Ripa e Serafini, bocciato – forse definitivamente – Som. Dopo aver portato a casa un pareggio dal difficile campo di Benevento, la Pro Patria ospitava allo “Speroni” il Lecco, squadra tosta e ben messa in campo dal mister Oscar Magoni. Da sottolineare i circa trenta tifosi ospiti presenti sulle tribune, primi possessori della tessera del tifoso.

Galleria fotografica

Pro Patria Lecco 0-2 4 di 16

FISCHIO D’INIZIO – Mister Manari doveva rinunciare all’infortunato Bruccini in mezzo al campo e lo sostituiva con Aquilanti sulla linea mediana, mentre l’argentino Urbano partiva dalla panchina. La porta ospite veniva difesa dall’ex Sestese Pansera, in attacco invece Magoni dava un’opportunità al giovane Ciano.

IL PRIMO TEMPO – Sin dai primi minuti la partita si dimostra frizzante e al 4′ il Lecco ha una buona occasione sul piede destro di Cortese, ma il tiro al volo dell’ala di Magoni, finisce a lato non di molto. Al 10′ arriva anche la prima vera occasione per i padroni di casa con Ripa che, servito in profondità da Serafini, stoppa di petto e prova il diagonale da destra, ma il tiro di Spiderman viene respinto con i piedi da Pansera. La Pro cresce e al 19′ Pacilli sfiora il gol con un sinistro dal limite che passa vicinissimo al palo. Al 24′ ancora i tigrotti vanno vicino al vantaggio, ma il colpo di testa di Ripa a conclusione di uno schema di calcio d’angolo non è né angolato né potente e Pansera blocca senza problemi. Sulla ripartenza Antonioni di sinistro impegna Caglioni che respinge con i pugni.

LA RIPRESA – L’inizio del secondo tempo è caratterizzato dai molti errori d’impostazione, ma al primo vero affondo il Lecco passa in vantaggio. A regalare l’1-0 ai blu celeste ci pensa Corrent su rigore all’11’ dopo che il direttore di casa ha indicato il dischetto per un fallo ingenuo di Som ai danni di Cortese. Per cercare il pareggio Manari toglie l’esterno africano autore del fallo da rigore e fa entrare Matias Urbano, al proprio esordio stagionale, avanzando il baricentro della squadra. Al 20′ il Lecco in ripartenza ha sfiorato il raddoppio e solo un grande Caglioni evita il peggio salvando per due volte su Ciano prima che Corrent spedisca a lato a porta spalancata. La Pro seppur spingendo con molti uomini non riesce a trovare spazi per il pareggio. Al 33′ prima Urbano e poi Ripa vanno vicini al pareggio di testa, ma prima Pansera compie un miracolo, poi il centravanti sbaglia mira e la palla finisce alta. Sulla ripartenza al 33′ Ciano raddoppia per il Lecco. Il giovane di scuola Napoli ruba palla dai piedi di Rinaldi e, dopo aver vinto il contrasto con Pivotto, supera Caglioni in uscita con il piatto destro. Al 40′ reclama un rigore la Pro per un intervento dubbio di Galeotti su Ripa, ma l’arbitro lascia correre.

La Pro Patria forse non ha meritato la sconfitta, ma gli errori commessi nell’occasione dei due gol non hanno scusanti. Troppo ingenuo Som nel commettere un fallo di rigore per trattenuta e troppo sicuro Rinaldi nel cercare il dribbling come ultimo uomo. Rimane un passo indietro per la squadra di Manari che dovrà continuare a lavorare senza perdere l’umiltà mostrata contro il Perugia. In ombra sia Ripa, apparso nervoso e fuori dal gioco, sia Serafini, troppo superficiale in alcune giocate. Di buono rimane l’esordio di Urbano e le geometrie di Lombardi a centrocampo, troppo poco per sperare in qualcosa di più.

Pro Patria – Lecco 0-2 (0-0)

Marcatori: al 11′ st Corrent, al 33′ st Ciano.

Pro Patria: Caglioni, Pivotto, Som (dal 12′ st Urbano), Barbagli, Rinaldi, Aquilanti (dal 9′ st Cristiano), Lombardi, Pacilli, Serafini, Melara (dal 23′ st Sarno), Ripa. All. Manari.
Lecco: Pansera, Bartolucci, Mancinelli, Mateo (dal 4′ st Galeotti), Villagatti, Corrent, Calzi (dal 26′ st Arrigoni), Cortese, Buda (dal 37′ st Santoni), Ciano, Antonioni. All. Magoni.
Arbitro: De Faveri di San Donà di Piave (Gotti e Perrone).
Note: giornata serena, terreno in buone condizioni condizioni. Ammoniti Ripa, Som per la Pro Patria; Calzi, Ciano per il Lecco. Calci d’angolo: 3-2 per il Lecco. Spettatori:1.500 circa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 settembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pro Patria Lecco 0-2 4 di 16

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.