Due sub muoiono nel Lago Maggiore

Annegati due sportivi originari del Torinese. I corpi recuperati in mattinata. Forse la disgrazia nel tentativo di soccorrere una donna

Due subaquei originari del Torinese sono morti questa mattina, 13 settembre, nel lago Maggiore. I due erano parte di una comitiva di sportivi. Si tratta di Mario Cappella, 55 anni, di Rondissone in provincia di Torino, e Aurelio Sofia, 53 anni, di Venaria. Sembra che il gruppo si fosse immerso al largo di villa Carlotta, una località poco distante dal lungolago del paese di Belgirate, in provincia di Verbania. Da ricostruire la dinamica precisa dell’accaduto, anche se appare molto probabile l’ipotesi che le due vittime siano intervenute in soccorso di una donna sentitasi male in acqua. Poi l’immersione, e la sciagura: la donna si è salvata e i due sono morti. Sta di fatto che dopo l’allarme arrivato al 115 di Verbania attorno alle 11, sul posto sono arrivati i sommozzatori di Torino in elicottero. Le ricerche hanno subito portato alla scoperta del corpo di uno dei due, venuto a galla. L’altro sub è stato trovato a circa 40 metri di profondità. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Stresa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.