È morto Mike Bongiorno

Aveva 85 anni, una vita passata al servizio della televisione: dalla nascita della Rai, all’era Berlusconi, fino al recente passaggio a Sky

È morto un grande protagonista della storia delle televisione. Mike Bongiorno aveva 85 anni e si è spento a Montecarlo, colpito da un infarto. La sua carriera, che ha attraversato oltre 60 anni di tv, non era certo finita: aveva appena firmato un contratto con la tv satellitare Sky per riportare sul piccolo schermo una nuova versione del “Rischiatutto”, programma che la Rai aveva utilizzato, insieme a Lascia o raddoppia, gli anni del boom economico.

Galleria fotografica

Mike Bongiorno 4 di 9

I suoi programmi hanno sicuramente contribuito a creare quell’unificazione linguistica dell’Italia, nonostante le numerose gaffe che lo hanno reso celebre e che ancora vengono citate da giovani e anziani. Indimenticabile, oltre al consueto “Allegria” del quiz Superflash, il classico “Ahiahia Signora Longari…” (che ancora oggi non si sa se sia verità o leggenda).
 

Americano di nascita, Juventino da sempre, forte antifascista, è stato sicuramente un grande precursore della tv, con forte intuito per i programmi a cui lui stesso ha dato il successo. Non è sempre rimasto con “Mamma Rai”: dopo qualche esperimento in diverse reti, nell’82 passò alle reti di Berlusconi, sposando l’idea televisiva del Cavaliere e divenendone grande amico, fino a ricoprire la carica di vicepresidente di Mediaset.

Negli ultimi anni un altro grande sodalizio: Fiorello da quasi dieci anni ne è divenuto amico grazie a simpatici e ironici spot pubblicitari, che contribuirono anche a ridare simpatia al personaggio Mike. Un’amicizia, quella con Fiorello, che dopo la scelta del giovane show-man di rifiutare le avance di Berlusconi e scegliendo invece Sky, aveva portato alla rottura definitiva con Mediaset. Tanto da pensare a nuovi progetti per la tv satellitare. Programmi che, purtroppo, non vedremo mai.
 

Ora Youtube sarà preso d’assalto per vedere il collage di gaffe di Mike. Situazioni che hanno sicuramente, grazie alla sua autoironia, contribuito non poco a creare il grande presentatore, sempre originale e intelligente nelle proprie scelte.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 settembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Mike Bongiorno 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.