Fabrizio Macchi pronto per il Mondiale di Borgogno

Sulle strade novaresi il ciclista varesino vuole conquistare l'oro iridato che ancora gli manca: «Correre in Italia mi aiuterà di sicuro»

Una nuova e importante sfida impegnerà dall’8 al 13 settembre il ciclista varesino Fabrizio Macchi che, sulle strade novaresi di Bogogno, cercherà di aggiudicarsi il titolo iridato nel Campionato del Mondo di Para-Cycling , promosso e organizzato dall’unione ciclistica internazionale in collaborazione con il comitato regionale piemontese della federazione italiana.

Il nostro atleta, reduce da una stagione già ricca di successi in campo internazionale, aspira al risultato importante sia nella prova a cronometro di giovedì 10 sia in quella su strada di sabato 12 settembre. Nell’anno post olimpico, Fabrizio si accredita al mondiale di casa con due vittorie in Coppa del Mondo – tappa svizzera di Gippingen a fine giugno e italiana di Piacenza a luglio – e una vittoria in Coppa Europa, sulle strade francesi di Bayonne a fine aprile, sempre nella prova a cronometro.

La voglia di medaglie non si ferma certo qui e l’atleta, che quest’anno corre per l’Atesina Cycling, sul circuito piemontese aspirerà proprio a quell’oro che ancora manca nel medagliere mondiale già ricco di quattro argenti conquistati a Bordeaux nel 2007 e in Germania nel 2002 e quattro bronzi vinti ai campionati svizzeri di Aigle del 2006 e ai mondiali tedeschi del 2002, oltre alle sei medaglie continentali e al bronzo olimpico di Atene 2004.

Il ciclista varesino si dice pronto per affrontare questa nuova sfida: «All’appuntamento con il mondiale di casa arrivo fiducioso perché i risultati ottenuti a fine luglio nella prova di coppa del Mondo di Piacenza mi hanno dato ulteriore conferma dello stato di forma in cui mi trovo. La preparazione non ha avuto intoppi ed è proseguita nel migliore dei modi, per cui credo di essere ancora ai livelli di fine luglio e pronto a disputare un bel mondiale. Correre in Italia mi aiuterà di sicuro».

Il mondiale piemontese vedrà al via oltre 250 atleti provenienti da 35 paesi e assegnerà 38 titoli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.