Fenomeno Cancellara, la Svizzera fa festa

Il bernese domina la cronometro dei professionisti come da pronostico. Argento a Larsson, svedese di Besano; ottimo quinto l'unico italiano Marco Pinotti

Chi ha detto che in Svizzera non si costruiscono locomotive per l’alta velocità? Una c’è, ha origini lucane, ma oggi ha ancora una volta messo d’accordo tutto il popolo rossocrociato, dal Ticino a Zurigo, da Ginevra ai Grigioni. Fabian Cancellara ha letteralmente dominato la cronometro maschile di Mendrisio 2009, messo in tasca il terzo titolo mondiale contro il tempo e fatto impazzire la nazione che ospita le competizioni iridate.
Un successo scritto, anche se qualche pazzo nei giorni scorsi ha continuato a sostenere che il bernese non avrebbe spinto al massimo per risparmiarsi in vista di domenica. Balle, solo un folle avrebbe rinunciato a un sicuro oro casalingo che tra l’altro non pregiudica nulla per la prova su strada, dove la Svizzera non ha una squadra in grado di assicurare a Fabian un’assistenza fino agli ultimi giri.
E da folli sarebbe stato anche non vincere su un percorso non solo adatto alle sue caratteristiche ma pure interamente colorato di biancorossocrociato e riempito da striscioni come “CancellOro”, “Vola Fabian” oltre al classicissimo “Hopp Suisse”.
La progressione di Cancellara è stata entusiasmante e strabiliante: lo svizzero ha subito “assorbito” Larsson scattato un minuto prima, poi è volato anche a prendere Wiggins che ha pure avuto la sfortuna di forare in salita (dopo essere stato sverniciato da Fabian) e anche Martin ha rischiato di vedersi piombare alle spalle il treno biancorosso, che ha concluso la prova in meno di un’ora (57’55”) a 51,6 di media.
Cancellara viene da Wohlen, classico paese svizzero (prati perfetti, tetti spioventi, strade perfette) alle porte di Berna dove la famiglia andò ad abitare trasferendosi da San Fele in provincia di Potenza. Il piccolo Fabian cominciò con il pallone, nella squadra di Wohlen, ma qualche panchina di troppo convinse la famiglia a metterlo in bicicletta: mai scelta fu più felice.
 
Alle spalle del fenomenale svizzero, che a 100 metri dal traguardo si è rialzato a esultare come se stesse terminando una normale corsa in linea, le altre medaglie sono andate nell’ordine allo svedese Gustav Larsson e al tedesco Tony Martin. Il primo ha scelto la miglior tattica possibile per l’argento: farsi passare da Cancellara e tenerlo come riferimento davanti a sé, per quanto fosse possibile. Missione compiuta per il nordico che vive a Besano insieme alla fidanzata Veronica Andreasson: quarta medaglia “varesotta” dunque dopo l’oro di Bobridge (australiano di Castronno), l’argento di Cantele e il bronzo di Villumsen (danese di Varese).
Ma c’è un altro corridore che merita un alloro, anche se virtuale: è il bergamasco Marco Pinotti che arriva alla soglia del podio terminando al quinto posto una gara di assoluto valore. Partito nella penultima batteria, l’azzurro ha disputato una prova tonica, concentrata e redditizia, giocata in un duello sul filo dei secondi con l’americano Zirbel partito molto prima di lui. Alla fine è quest’ultimo a chiudere quarto a causa di una “crisetta” di Pinotti sull’ultima salita della Rossa ma il risultato ottenuto dal corridore del Team Columbia (che a Varese fu 13°) è un toccasana per una specialità che da troppo tempo non sorride all’Italia.
 
Con la strepitosa prova di Cancellara si conclude così la due giorni dedicata al cronometro. Ora i Mondiali osserveranno un giorno di riposo, nel quale ci sarà il congresso dell’Uci che ieri ha assegnato i Mondiali 2012 a Valkemburg in Olanda. L’ultima volta furono nel ’98 e Ivan Basso tornò da là con la maglia iridata under 23 sulle spalle.
A Mendrisio appuntamento per sabato: al mattino Noemi Cantele e le altre azzurre proveranno il colpaccio nella corsa femminile, dopo pranzo toccherà ai giovani con Damiano Caruso tra i favoriti. Un antipasto interessante in vista di domenica, quando andrà in scena la supersfida tra i professionisti.

Galleria fotografica

Crono maschile 4 di 20
Campionato del Mondo – Mendrisio 2009
Cronometro professionisti (Km 49,8)
Ordine d’arrivo: 1) Fabian CANCELLARA (Svi) in 57’55”; 2) Gustav Larsson (Sve) a 1’27”; 3) Tony Martin (Ger) a 2’30”; 4) Tom Zirbel (Usa) a 2’47”; 5) Marco Pinotti (Ita) a 3’02”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 settembre 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Crono maschile 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.